Anche Meg Ryan ospite al Locarno Festival 2018

- Google+
10
Anche Meg Ryan ospite al Locarno Festival 2018

Mancano pochi giorni a un Locarno Festival - questa la dicitura ufficiale da un paio d’anni - che sarà diverso dagli altri. Ultima direzione dell’italiano Carlo Chatrian, già impegnato nello studio del tedesco per passare alla direzione della Berlinale dal maggio 2019. In attesa di capire chi prenderà le redini della manifestazione ticinese, è stato presentato fra Svizzera e Milano il programma della 71° edizione.

Cominciamo con la grande novità, l’annuncio dell’ultimo premio speciale, il Leopard Club Award, che andrà a Meg Ryan, l’indimenticata regina delle commedia romantiche più intelligenti degli anni ’90. Le verrà consegnato il premio venerdì 3 agosto in Piazza Grande, insieme all’omaggio della proiezione del film In The Cut di Jane Campion, in cui è protagonista insieme a Mark Ruffalo, Kevin Bacon e Jennifer Jason Leigh

Nella sezione Piazza Grande, nella mitica arena all’aperto da 8000 persone, verranno presentati 17 lungometraggi, di cui nove in prime mondiali, fra cui: The Equalizer 2 di Antoine Fuqua, con Denzel Washington, Coincoin et les Z’ihumains di Bruno Dumont, con Pardo d’onore per il regista francese, Blackkklansman di Spike Lee, Un nemico che ti vuole bene di Denis Rabaglia, con Diego Abatantuono, Blake di Ethan Hawke, altro premiato con un pardo d’onore, L’ospite, attesa opera seconda di Duccio Chiarini dopo l’apprezzato Short Skin, e in chiusura I Feel Good di Benoît Delépine e Gustave Kervern.

In concorso internazionale saranno presentati 15 film, di cui 13 in prima mondiale, che si contenderanno il Parco d’oro. Tra questi il nostro Alberto Fasulo con Menocchio, Alice T. di Radu Muntean, Diane di Kent Jones, Gangbyun di Hong Sangsoo. Italia anche nelle altre sezioni, con Likemeback di Leonardo Guerra Seràgnoli, Dulcinea di Luca Ferri, My Home, in Libya di Martina Melilli, Ora e sempre riprendiamoci la vita di Silvano Agosti, e Sembra mio figlio di Costanza Quatriglio.

Il programma completo e le informazioni sui biglietti le trovate sul sito ufficiale del festival.



Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Lascia un Commento