News Cinema

Alla Sala MediCinema del Gemelli Antonio Monda parla di verità e fake news con pazienti, medici e studenti

10

L'iniziativa è promossa dall'associazione MediCinema e l'occasione è la presentazione del libro Nel territorio del diavolo.

Alla Sala MediCinema del Gemelli Antonio Monda parla di verità e fake news con pazienti, medici e studenti

Il cinema può essere una terapia? Con le sue storie, i suoi personaggi reali o inventati e i suoi viaggi immaginari in epoche lontane o mondi sconosciuti, la settima arte certamente è in grado di garantire evasione se non sollievo a chi attraversa momenti difficili, in primo luogo alle persone malate, che possono così alleviare la propria sofferenza fisica e mentale. Lo sa bene MediCinema Italia, associazione che nasce nel 2013 con l'intento di allestire veri spazi cinema all'interno delle strutture ospedaliere e delle case di cura del nostro paese. Questi spazi, che accolgono pazienti degenti e familiari, riproducono una sala cinematografica, dotata però di soluzioni particolari, come la totale accessibilità anche per pazienti a letto o in carrozzina.

MediCinema Italia è presente, a Roma, presso il Policlinico Universitario Agostino Gemelli, dove, giovedì 21 marzo, alle ore 16:00, ci sarà Antonio Monda. Nella sala MediCinema, il Direttore Artistico della Festa del Cinema di Roma parlerà di verità e fake news e del suo nuovo libro "Nel territorio del diavolo", settimo "capitolo" di un progetto editoriale chiamato "10", laddove 10 sta per dieci libri, uno all'anno, dedicati ai vari decenni del ventesimo secolo.

II progetto "10" si intreccia inevitabilmente con il cinema, che poi è la grande passione di Monda. Per questo, durante la conversazione, lo scrittore si servirà di sequenze di celebri film come Philadelphia, Cabaret e Quel pomeriggio di un giorno da cani, oltre che di filmati di momenti fondamentali della recente storia politica americana. Ecco la sinossi di "Nel territorio del diavolo", edito da Mondadori:

Alexander Sarris è un giovane newyorkese che si trova a dover decidere se cedere al fascino seduttivo e intelligente del male. Ha trent'anni, origini greche e lavora in politica; più precisamente è l’assistente di Lee Atwater, il famigerato "Boogie Man", lo spin doctor più temuto d'America, l'uomo che governa la comunicazione del Partito repubblicano. È il 1988 e tutti gli Stati Uniti sono convinti che il prossimo presidente sarà un altro uomo politico di origini greche, il democratico Michael Dukakis. Nessuno pensa che lo sfidante, il texano George Bush, possa davvero sconfiggerlo. I sondaggi, all'inizio della campagna elettorale, sono inequivocabili. Finché non entra in scena Lee Atwater, che imposta una campagna elettorale cinica e spietata, spregiudicata e violenta, volta a screditare Dukakis a colpi di insinuazioni, maldicenze, colpi bassi, falsità. E grazie a quelle che oggi verrebbero chiamate "fake news", Bush recupera in pochi mesi un distacco di diciassette punti percentuali e vince le elezioni.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming