News Cinema

Alida: nell'anno del centenario di Alida Valli, il film di Mimmo Verdesca continua con successo il suo cammino

88

Finalista ai Nastri d'Argento, il film documentario Alida di Mimmo Verdesca, dopo Madrid, Mosca e New York vola in Grecia, nell'anno del centenario della nascita della nostra grande attrice Alida Valli. in attesa della riapertura delle sale e della presentazione al pubblico italiano.

Alida: nell'anno del centenario di Alida Valli, il film di Mimmo Verdesca continua con successo il suo cammino

Tra i film che abbiamo avuto la fortuna di vedere alla Festa del cinema di Roma, prima della chiusura totale delle sale che ancora perdura, Alida è uno di quelli che abbiamo preferito. Il film documentario di Mimmo Verdesca - già autore dei pregevoli In arte Lilia Silvi, Sciuscià 70 e Protagonisti per sempre - ricostruisce con passione la vita e la carriera della nostra indimenticabile, grandissima attrice Alida Valli, all'anagrafe Alida Maria Laura Altenburger von Marckenstein-Frauenberg (baronessa per parte di padre). Arrivata al cinema giovanissima, con la sua bellezza ineguagliabile e la sua grande intensità espressiva, seppe conquistarsi la ribalta internazionale, fu la musa di registi come Visconti, Bertolucci, Hitchcock, Antonioni, Argento, Welles, Vadim, Chabrol e von Trotta, e interprete di capolavori e film di culto, tra cui Senso, Il terzo uomo, Il caso Paradine, Novecento, Suspiria, Berlinguer ti voglio bene e moltissimi altri.

Il prossimo 31 maggio ricorrerà il centenario della sua nascita. Il film di Mimmo Verdesca, che racconta per la prima volta la vita straordinaria della grande Valli, uscirà nei cinema, distribuito da Istituto Luce Cinecittà, non appena le sale italiane potranno riaprire. Alida racconta la donna e l'attrice non solo con un ricchissimo apporto di filmati, foto, documenti e interviste appositamente realizzate e materiale inedito, ma anche attraverso la "voce intima" dell'artista, che ascoltiamo nella lettura delle sue lettere e diari fatta da Giovanna Mezzogiorno. Nell'attesa di mostrarsi al pubblico italiano, Alida è entrato tra i finalisti del Nastro d’argento per i Documentari, il più antico premio del cinema italiano assegnato dal SNGCI – Sindacato Giornalisti Cinematografici. Alida concorre nella sezione dedicata a "Cinema Spettacolo Cultura".

Leggi anche Alida: la recensione del documentario dedicato alla grande attrice

E dopo la prestigiosissima selezione a Cannes Classics 2020, e l’anteprima mondiale lo scorso ottobre alla Festa del Cinema di Roma, dove è stato accolto con sei minuti di applausi, il film ha già partecipato a numerosi Festival internazionali: Mosca (Italian Doc Fest - Mosca), Madrid (Festival de Cine Italiano de Madrid), New York (Italy on Screen Today – Usa) e si appresta a sbarcare in Grecia per la prima edizione di Cinema Made In Italy Atene, che si svolge online fino al 22 febbraio.

Aida, girato tra Italia, Francia, Croazia, Regno Unito e Stati Uniti, è prodotto da Venicefilm, Kublai Film, in associazione con Istituto Luce Cinecittà e Fenix Entertainment, in collaborazione con Rai Cinema e Unione Degli Istriani, con il contributo del MiBACT e il contributo determinante del CSC e Cineteca Nazionale. Distribuzione italiana e internazionale di Istituto Luce Cinecittà.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Saggista traduttrice e critico cinematografico
  • Autrice di Ciak si trema - Guida al cinema horror e Friedkin - Il brivido dell'ambiguità
Suggerisci una correzione per l'articolo