A un metro da te: una clip del commovente racconto fra amore e malattia che rinnova i (seven)teen movie

-
5
A un metro da te: una clip del commovente racconto fra amore e malattia che rinnova i (seven)teen movie

Il primo passo per vincere la malattia è voler combattere la battaglia e non lasciarsi andare. Una regola decisiva che ci ricordano in questi giorni nelle sale Stella e Will, i due protagonisti del dramma romantico sulla malattia A un metro da te, che non possono neanche sfiorarsi, per non farsi del male. Un film che si conferma il preferito dai teenager italiani di queste settimane. Un calo lieve, 2,8 milioni già incassati, il secondo posto con quasi mezzo milione d'italiani pronti a commuoversi e condividere con gli amici un film che è anche una sfida contro il cinema facile che impera nelle sale. 

Diciassette anni: un età cruciale in cui l’adolescenza inizia a lasciare spazio alle ambizioni e alle prime paure dell’età adulta che incombe, un’età raccontata tante volte dal cinema, specie americano, fra i banchi di scuola e gli armadietti in cui custodire i primi segreti. Pensiamo a 17 anni (e come uscirne vivi), il divertente e mai banale film con la talentuosa Hailee Steinfeld, nominata all’oscar per Il Grinta dei fratelli Coen, in cui la migliore amica era proprio la ‘nostra’ Stella, Haley Lu Richardson, o la visione paradossale in chiave di commedia 17 again - ritorno al liceo, con Matthew Perry ormai ultratrentenne che rimpiange così tanto quella fatidica età da tornare indietro nel tempo, nel fisico di Zac Efron.

Se parliamo, però, di adolescenza, malattia e amore è facile pensare al romanzo di John Green, Colpa delle stelle, poi diventato un film, in cui ha dimostrato le sue qualità Shailene Woodley, un’altra attrice fattasi notare molto giovane, nel ruolo della figlia di George Clooney in Paradiso amaro di Alexander Payne. A un metro da te si inserisce con decisione in questo filone, con la regia di Justin Baldoni, una carriera da attore, ancora giovane con i suoi 34 anni, iniziata con la soap Febbre d’amore. Il film è per lui l’esordio dietro la macchina da presa.

Stella e Will, Haley Lu Richardson e Cole Sprouse, si incontrano in ospedale, lì dove tutto comincia, proprio dove li incontriamo, sul tetto, in questa scena di confronto, anche duro, in cui lei cerca di scuoterlo, di lottare, perché ne vale la pena.

Eccola, la scena del film A un metro da te.

Qui puoi trovare le sale in cui è programmato A un metro da te.



Mauro Donzelli
  • giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento