Interviste Cinema

Spenser Confidential, Peter Berg dirige per la quinta volta Mark Wahlberg: "Finalmente riusciamo anche a far ridere"

18

Il nuovo crime thriller con sfumature da commedia intitolato Spenser Confidential, debutta su Netflix il 6 marzo e segna la quinta collaborazione tra Mark Wahlberg e il regista Peter Berg.

Spenser Confidential, Peter Berg dirige per la quinta volta Mark Wahlberg: "Finalmente riusciamo anche a far ridere"

"Facciamo insieme attività fisica, beviamo vino, mangiamo tanta pasta, parliamo della vita e guardiamo molte partite di football americano". Questa è miglior risposta possibile, esattamente quella che ci si aspetterebbe di sentire alla domanda su cosa facciano nella vita privata e se si frequentino al di fuori del lavoro. Spenser Confidential segna la quinta collaborazione tra il regista Peter Berg e la star Mark Wahlberg dopo Lone Survivor, Deepwater: Inferno sull'oceano, Boston: Caccia all'uomo e Red Zone - 22 miglia di fuoco. Funziona così: Peter dirige, Mark recita, entrambi producono. Abbiamo raggiunto telefonicamente il regista per scambiare due chiacchiere con lui su Spenser Confidential, disponibile dal 6 marzo su Netflix.

La storia del film si ambienta a Boston e racconta di un ex poliziotto appena uscito di prigione. Il suo nome è Spenser, ha scontato una condanna per aver picchiato un suo superiore ed è ancora convinto di aver fatto bene, perché quell'uomo si meritava quello che ha avuto. Quest'ultimo viene ucciso proprio quando Spenser torna in libertà. Coincidenza? Un tentativo per incastrarlo? Oppure c'è qualcosa di molto grosso che bolle in pentola? Il personaggio interpretato da Mark Wahlberg inizia a indagare insieme al ragazzo che ora divide la stanza con lui. Ancora Boston, dunque, che è non a caso la città dove l'attore è nato e cresciuto. "Boston è una città molto collaborativa con chi vuole fare delle riprese, ci sono dei fantastici professionisti del settore cinematografico" racconta al telefono Peter Berg, "io e Mark ci abbiamo girato precedentemente una storia molto drammatica [il sopracitato titolo sugli attentati alla maratona del 2013, ndr] e abbiamo avuto il piacere di conoscere il sindaco, il governatore del Massachusetts, i ragazzi della Film Commission. Sono stati tutti d'aiuto a livello logistico affinché potessimo realizzare questo nuovo film e questo ancor di più di Boston, una grande città dove girare un film".

Leggi anche Cast e trama di Spenser Confidential

Nato 55 anni fa a New York, Peter Berg entra nell'industria di Hollywood come attore nel 1988. Per una decina d'anni recita in ruoli secondari in molti film, tra cui Cop Land, per poi esordire alla regia con un film da lui scritto, l'interessante Cose molto cattive che ha tra i protagonisti Cameron Diaz e Chistian Slater. La sua carriera da regista decolla subito con i film d'azione e avventura Il tesoro dell'Amazzonia e Hancock, ma questo non lo distoglie dalla passione per la recitazione che continua ad asssecondare in piccoli ruoli quando non con semplici cameo nei film da lui diretti. Lo si può scorgere sullo schermo anche nei progetti con Mark Wahlberg, ma Spenser Confidential fa eccezione. "Volete sapere perché?" spiega lui ridacchiando, "me ne sono completamente dimenticato, mi sono scordato di mettermi nel film e sono arrabbiato a morte con me stesso. Ero così preso dal progetto e così impegnato a dirigere che, non so come, non ho pensato di darmi un ruolo".

Con Spenser Confidential, l'obiettivo era quello di "realizzare un film d'azione, di creare emozioni, un buon livello di intensità drammatica, ma anche di trovare spazio per la commedia", perché effettivamente elementi che alleggerissero il carico emotivo di una storia non era possibile inserirli nei precedenti film Berg/Wahlberg. "Quindi sì, era qualcosa che stavamo inseguendo al 100% io e Mark" continua il regista, "ci piace ridere, ci divertiamo e la commedia era un aspetto che abbia sempre voluto approfondire, anche nel dipingere il personaggio di Spenser che non è infallibile, picchia quando serve e ne prende anche parecchie". I dialoghi degli sceneggiatori Sean O'Keefe e Brian Helgeland, i quali hanno adattato il romanzo Wonderland di Ace Atkins, sono in effetti brillanti e offrono agli attori Alan Arkin, Iliza Shlesinger e Winston Duke, l'occasione per creare ritmo e battute insieme a Wahlberg.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming