Interviste Cinema

Parlano le protagoniste di Come trovare nel modo giusto l'uomo sbagliato

Nell’annuale occasione svago-lavorativa organizzata anche quest’anno a Lipari dalla 20th Century Fox, abbiamo avuto un dubbio che abbiamo cercato di sciogliere...

Parlano le protagoniste di Come trovare nel modo giusto l'uomo sbagliato

Parlano le protagoniste di Come trovare nel modo giusto l'uomo sbagliato

Nell’annuale occasione svago-lavorativa organizzata anche quest’anno a Lipari dalla 20th Century Fox, il dubbio che abbiamo cercato di sciogliere è stato: ma il film si chiama Come trovare nel modo giusto l’uomo sbagliato o Come trovare nel modo sbagliato l’uomo giusto o Come sbagliare l’uomo nel modo giusto.
Un titolo lungo (il primo è quello corretto) che può ingannare l’incauto intervistatore o intervistato. Ma le affascinanti attrici con cui abbiamo parlato, proprio nell’occasione della convention siciliana, erano preparatissime.

Francesca Inaudi, Giulia Bevilacqua e Giorgia Surina sono le protagoniste di una nuova commedia sulla vivacità sentimentale e caratteriale delle donne (alle prese ovviamente con gli uomini) che uscirà il prossimo 26 agosto.
Sofia (Francesca Inaudi) è un’appassionata di cavalli e classifica gli uomini proprio in base alle categorie equine: “ci ho guadagnato un fidanzato equino da questa esperienza, però l’uomo lo avevo già…” ci dice Francesca che non ha potuto lasciare il suo amore nato sul set e ha deciso di portare con sé Sultano. Le amiche di Sofia sono Penelope (Giulia Bevilacqua) e Alice (Giorgia Surina): la prima avvocato, eccentrica e precipitosa, cerca con convinzione l’uomo giusto affidandosi all’astrologia e cambiandone uno al giorno, la seconda è una fotoreporter che si accontenta di fare fotoromanzi e anche di sposare chi non le corrisponde, ma crede fermamente nell’amore.
“Penelope è la più pazza e stravagante delle tre amiche, di lei ho apprezzato e mi ha divertito molto questa sua spudoratezza e solarità”, mentre Giorgia Surina sempre riguardo al lato più piacevole del suo personaggio ha parlato del coraggio e della determinazione di Alice, nonostante i vari passi falsi.
“L’amore è l’unica cosa che si sceglie davvero, bisogna ascoltare quel che si sente senza lasciarsi condizionare”, dice Giulia Bevilacqua quando le chiediamo se accetta i consigli in campo sentimentale. Le fa eco Francesca Inaudi che sintetizza “sì accetti i consigli ma poi fondamentalmente fai come ti pare”. Le tre attrici non hanno certo fatto mistero del lato divertente e ancora irrisolto della battaglia fra i sessi che anche questo film propone. E quando diciamo loro che il regista Salvatore Allocca ha suggerito agli uomini “tenete duro perché le donne stanno peggio” l’ironica stoccata femminile è stata “devono pur inventarsi qualcosa per giustificare la nostra indiscussa superiorità”.

A proposito di Allocca, Come trovare nel modo giusto l’uomo sbagliato è la sua opera prima, diretta insieme all’autrice del romanzo da cui è tratto, Daniela Cursi Masella. Divergenze uomo/donna durante la lavorazione? Il giovane classe 1983 si cela dietro un “no comment” mentre Daniela dice “ci sono stati momenti un po’ da Guerra dei Roses, ma è giusto così, ognuno voleva difendere la sua categoria, alla fine però siamo arrivati con molto entusiasmo ad un accordo”.
“Noi troviamo pure la donna giusta, ma rimaniamo sempre l’uomo sbagliato” continua con simpatica rassegnazione Salvatore Allocca a cui Daniela risponde: “la chiave è non prendersi troppo sul serio e seguire sempre la regola numero uno: non provare a cambiarli”. Daniela che ha scritto il libro dopo l’ennesima delusione amorosa, nel nostro incontro ha parlato della scrittura come un atto liberatorio ma “non so quanto effetto abbia avuto, sono ancora single!”.
Donne al centro della storia, ma parliamo anche di uomini e non vi abbiamo ancora detto che lo sciupafemmine di turno è Alex (Enrico Silvestrin), in passato la prima delusione amorosa di Sofia e ora suo coinquilino. Un gruppo che ha goduto sul set di un certo affiatamento visto che tre di loro (Silvestrin, Inaudi, Bevilacqua) hanno condiviso in tv la serie di Distretto di polizia.
All’ex Vj di Mtv Uk e Mtv Italia, sempre più di frequente prestato al cinema, abbiamo chiesto se ha notato differenze nel corteggiamento oltre i nostri confini. Da esperto della materia ci risponde: “secondo me in Inghilterra non si parte con l’idea che conosci qualcuno per fidanzarti, c’è molta più indipendenza e meno paura del giudizio altrui. Se quella che fai è una scelta quasi da catalogo, di ricerca delle giuste qualità, è difficile che trovi chi va bene per te. Quando hai delle aspettative troppo elevate, specie nei primi incontri, è probabile che rimani deluso, invece procedendo senza troppi schemi, ti potranno piacere anche i difetti di una persona”.

Questa chiusura un po’ da rubrica di Carrie Bradshaw non ci dispiaceva per niente, ma in coda a questa mini cronaca dell’incontro con gli attori va aggiunta una nota, perché la Fox nel presentare questa commedia, come uno tra i titoli del suo ricco listino (che include, per dirne alcuni, I pinguini di Mr. Popper, Diario di una schiappa, L’alba del pianeta delle scimmie e Another Earth) ha attivato l’opzione “scegli un’attrice per promuovere il film che ti seguirà su tutti i mezzi e nonostante le difficoltà”. Giulia Bevilacqua (insieme ai due registi) ha condiviso con noi anche il percorso Lipari-Roma, che ha incluso il traghetto, ma soprattutto il treno (visto che non si poteva prevedere che l’Etna cominciasse a fumare). Quindi, senza entrare nei dettagli gelosamente custoditi da un’esperienza che ha proposto grandi momenti, possiamo solo dire: brava Giulia! E annotare che Francesca Inaudi e Giorgia Surina avrebbero voluto esserci.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming