Interviste Cinema

Nelle pieghe del tempo: l'incontro con Oprah Winfrey, Storm Reid, Reese Witherspoon e la regista Ava DuVernay

20

Il fantasy per ragazzi, con una protagonista femminile alla ricerca di suo padre, uscirà nelle nostre sale il 29 marzo.

Nelle pieghe del tempo: l'incontro con Oprah Winfrey, Storm Reid, Reese Witherspoon e la regista Ava DuVernay

In collegamento da New York sullo schermo della sala cinematografica, e contemporaneamente in diretta su YouTube, Oprah Winfrey, Reese Witherspoon, Gugu Mbatha-Raw, la giovane Storm Reid e la regista Ava DuVernay hanno introdotto l’anteprima del fantasy Nelle pieghe del tempo, dal 29 marzo nelle nostre sale. Questo film Disney è tratto dall’omonimo libro di Madeleine L’Engle pubblicato nel 1963 che parlava della guerra fredda, dei movimenti civili e tutto ciò che accadeva all’epoca, in una versione per ragazzi con viaggi astrali e mondi fantastici. L’incontro con le attrici è anche l’occasione per festeggiare la donna nel giorno dell’anno a lei dedicato, di fronte a un pubblico di bambine sulla soglia dell’adolescenza e parlando di un film che tiene alti valori universali usando voci femminili.

“Ho un ruolo in questo film perché sono un’amica di Ava DuVernay e scelgo le mie amicizie con cura” esordisce scherzando Oprah Winfrey, imprenditrice e icona della TV americana, una delle donne più potenti del pianeta. “Ho visto un film di Ava intitolato Middle of Nowhere, l’ho cercata su Google e volevo essere sua amica. Ho appositamente  creato un evento per conoscerla, invitarla a casa mia e ha funzionato. Quando hai un’amicizia bella amicizia devi averne cura. Ho visto qualcosa in lei, nella sua essenza che è diventata anche più profonda”.

Ava DuVernay ha fatto la publicist per molti anni per poi debuttare nella regia. Selma è il film che l’ha fatta entrare nella Hollywood che conta. “I produttori della Disney mi hanno chiamato dicendomi, ci piace il tuo lavoro e vogliamo te per un progetto, vogliamo che porti te stessa nel progetto” racconta la regista a proposito di come sia arrivata a dirigere Nelle pieghe del tempo. Restituisce i complimenti ricevuti dalla Winfrey definendola “la donna più saggia in circolazione” perché così doveva essere il personaggio che interpreta nel film.

Della 14enne protagonista Storm Reid, la regista dice che “era pronta per essere importante per me e per il film, ha passato uno step dopo l’altro, perché doveva essere lei quel giorno, in quel momento a quell’ora, la persona giusta”. La ragazzina del libro è una preadolescente bianca e, a proposito del cambio etnico deciso dai produttori, la giovane Reid spiega che “quando ho ricevuto lo script tutto ha avuto un senso su come una giovane ragazza afroamericana potesse rappresentare i teenager che si immedesimano in lei, ognuno di loro ha qualcosa di lei”. Ava DuVernay aggiunge che l’attrice “non ha avuto difficoltà a immaginare il fantastico mondo intorno a lei” che i responsabili degli effetti visivi avrebbero aggiunto in post-produzione.

È Oprah a chiudere con un messaggio per le giovani spettatrici dell’incontro. Riprendendo i temi trattati da Nelle pieghe del tempo, l’attrice avvisa che “l’unica cosa più veloce della luce è l’oscurità e voi siete tutte guerriere. Ovunque ci sia gelosia e confusione, una piccola luce può bandire l’oscurità, dovete cercarla dentro voi stesse, per capire chi siete, nel profondo di voi stesse, dovete questa cosa a voi stesse. Dovete lavorare per riempirvi di generosità e ricordate che la fortuna è preparazione, se Storm Reid non si fosse preparata non sarebbe qui”.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming