Interviste Cinema

Matrimonio a Parigi - parlano i protagonisti

Dopo il colpaccio di A Natale mi sposo, commedia vacanziera realizzata non senza l'intento di dare del filo da torcere al Cinepanettone, Massimo Boldi si prepara a sbancare nuovamente il botteghino con Matrimonio a Parigi, che arriva nelle sale italiane con largo anticipo rispetto alle festività natalizie.

Matrimonio a Parigi - parlano i protagonisti

Matrimonio a Parigi - parlano i protagonisti


Dopo il colpaccio di A Natale mi sposo, commedia vacanziera realizzata non senza l'intento di dare del filo da torcere al Cinepanettone, Massimo Boldi si prepara a sbancare nuovamente il botteghino con Matrimonio a Parigi, che arriva nelle sale italiane con largo anticipo rispetto alle festività natalizie. La scelta non dispiace al comico milanese, che, sceso a Roma per presentare il film, si è limitato ad appoggiare una decisione della Medusa Film. "Il mio timore è che in autunno la gente vada di meno al cinema" - ha ammesso. "Ma sono convinto che Matrimonio a Parigi abbia tutti gli elementi per appassionare il pubblico che da sempre ci segue, perché fa ridere senza essere volgare e perché parla d’amore, un sentimento capace di vincere su ogni altra cosa, perfino sulle tasse".

A proposito di tasse, Matrimonio a Parigi ruota intorno alle vicissitudini di un industriale del Nord che è un grandissimo evasore fiscale. "Il tema mi interessava molto" - ha detto Boldi - "anche se l’idea è degli sceneggiatori. Tuttavia, il personaggio che interpreto non è che uno dei tanti protagonisti di un film che racconta situazioni diverse ed esplora problematiche diverse. Un film che è prima di ogni altra cosa una vicenda corale, che si affida a un gruppo di attori di cui ormai non posso più fare a meno". Grande sostenitore del lavoro di squadra, Boldi ha aperto le porte alla crème del cinema comico italiano, tornando a collaborare per la nona volta con Enzo Salvi e rinnovando il sodalizio anche con Biagio Izzo, Annamaria Barbera e Massimo Ceccherini. "Sono tutti degli ottimi compagni di squadra" - ha commentato - "e mi piace che ognuno abbia sempre il giusto spazio. Sul set non amo fare il mattatore, il prevaricatore. La mia funzione è quella di un collante, di un elemento che dà equilibrio".

Per Massimo Boldi il cinema rappresenta un'isola felice, un paradiso di libertà, una forma d’arte in cui esprimere liberamente la propria creatività, che consiste nell'inventare sempre nuovi modi per far ridere la gente. Sulla televisione, invece, l'attore non ha parole di stima. "Non so se tornerò mai a lavorare in Tv. Adoro il varietà, ma al giorno d'oggi il varietà in televisione è una cosa impossibile. I tempi sono cambiati, la politica si è sostituita all'intrattenimento. Quando la sera torno a casa vorrei accendere la Tv ed evadere, invece è pieno di gente che si insulta. Gli unici programmi che amo sono quelli in cui si formano i talenti, in cui si danno opportunità alle persone giovani, ai nuovi comici, ai futuri cantanti e ballerini. Nel mio piccolo, è ciò che ho tentato di fare in questo film, in cui tutti e 11 gli attori hanno il loro momento d'oro".

Ad avere più di un momento d'oro nel film sono sicuramente Biagio Izzo ed Annamaria Barbera, che impersonano due coniugi napoletani innamorati e pieni di buon senso. Lei ha un negozio di lingerie, lui, invece, è guardia di finanza.
"Devo dire che il finanziere è per definizione un personaggio antipatico" - ha commentato Izzo - "ma io ho cercato di rendere il mio piuttosto amabile, creando dei divertenti teatrini con Massimo Boldi e insistendo a volte sulle debolezze di un uomo che in fondo è come gli altri. Mi ha divertito l'idea di un napoletano così integerrimo, perché di solito nell’immaginario collettivo, la 'razza' partenopea è incline alla truffa e alla mascalzonata".

Già compagna di set di Massimo Boldi in Matrimonio alle Bahamas, Annamaria Barbera ha contribuito alla sceneggiatura con le frasi sgrammaticate e i neologismi che solitamente accompagnano le sue performance comiche. "Le espressioni sono le mie" - ha detto - "e in effetti il personaggio me lo sono costruito addosso, ma sempre nel rispetto della storia e dello spirito del film. Ho accettato la parte perché ho grande stima per Massimo e per Biagio Izzo, ma non posso negare che uno dei miei più grandi desideri è interpretare un ruolo drammatico. Vorrei che i produttori sfruttassero non solamente le mie doti comiche, e che in generale facessero i film pensando più al talento che al denaro".

La coppia più originale del film (Boldi duetta con Paola Minaccioni, mentre Enzo Salvi è sposato con Loredana de Nardis) è formata da Massimo Ceccherini e Rocco Siffredi, che vivrebbero una bellissima storia d'amore se solo il personaggio di Ceccherini smettesse di amare segretamente la moglie del protagonista. "Non capisco perché nei film con Massimo Boldi i miei personaggi vengano sempre sacrificati " - ha protestato l'attore toscano. "In A Natale mi sposo, venivo corteggiato dalla Canalis, ma la ignoravo, perché mi piaceva 'ingrop...' le vecchiette, qui mi fanno recitare con Raffaella Fico, che è una bella figliola, ma le affidano la parte di mia sorella. Come se non bastasse, decidono di farmi "ingrop..." da Rocco Siffredi, che non è uno, ma due ragazzi...Scherzi a parte, non ho mai conosciuto una persona bella, umile, dolce e affabile come Rocco, è stato un piacere lavorare con lui".

"Ricambio i complimenti di Massimo Ceccherini" - ha detto Rocco Siffredi, alla sua prima esperienza in un film per famiglie - "e sono contentissimo di aver cambiato genere, anche se è mia moglie quella che ama le commedie, mentre io adoro i film drammatici e gli horror truculenti. All'inizio ero molto spaventato. Non sapevo assolutamente cosa fare per risultare buffo, soprattutto in mezzo a tanti talenti comici. Poi il regista Claudio Risi mi ha detto: Dimentica di essere Rocco Siffredi e lasciati andare. Ho seguito il suo consiglio e tutto è andato liscio".

Interpretato anche da Emanuele Bosi, Guglielmo Scilla e da Diana Del Bufalo, Matrimonio a Parigi, uscirà nelle nostre sale in ben 500 copie.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming