Interviste Cinema

Marco Bellocchio ci racconta Sangue del mio sangue

22

Il regista ha presentato il suo film in Concorso al Festival di Venezia 2015 e in uscita al cinema il 9 settembre

Marco Bellocchio ci racconta Sangue del mio sangue

Nel giardino di una bella villa sul lungomare del Lido, Marco Bellocchio si professa "già stanco" ma appare comunque molto carico, pronto a parlare di Sangue del mio sangue con la leggerezza colta che è propria del film in Concorso al Festival di Venezia 2015. <>
Come spesso accade, infatti, il regista ha più o meno smontato, con garbo ed educazione, le domande teoriche che gli si ponevano, a partire da una relativa alla struttura di un film formato da due episodi, ambientati in due diverse epoche storiche, tanto separati nella forma quanto legati nei contenuti. "Per Sangue del mio sangue non ho mai pensato a un andirivieni temporale," ha spiegato. "Questa forma, questa struttura di racconto, che sarà quella che porterò avanti finché durerà la mia vita, è stata il frutto di una lunga riflessione: l'unica libertà che ci siamo concessi, dopo una delle ultime proiezioni prima di concludere il montaggio, è stato spostare il finale del primo episodio alla fine del film, su suggerimento di una mia amica regista. La scelta di tenerli così separati viene dal fatto che le storie, soprattutto l'episodio del Conte [quello che parla di una sorta di vampiro moderno nella Bobbio dei nostri giorni, n.d.r.], hanno una loro autonomia; inoltre, proprio questa forma non perfetta, non americana, non ricca di coincidenze, costituisce il senso del film, il suo carattere, la sua stranezza."

Tutto ambientato nella natale Bobbio, Sangue del mio sangue ha un legame particolare con quel territorio, che non ne è solo il teatro ma anche l'origine e il senso: "Oramai non c'è più l'idea del piccolo paese; non c'è più l'isolamento paesano rispetto alla città di provincia e alla metropoli, i paesi sono invasi, e anche di questo si parla nel film," ha detto Bellocchio. "Tutto nasce da poi questi corsi di cinema che facciamo a Bobbio da vent'anni , per i quali ogni anno dobbiamo cercare una location nuova dove girare: è stato così che abbiamo scoperto le prigioni abbandonate da cui poi è scaturita la storia del primo episodio, che si è mescolata a quella della Monaca di Monza. Nonostante queste radici storiche, nel film comunque ci sono molte cose inventate, e anche numerosi anacronismi."
La libertà di giocare con la storia è solo una delle tante che Marco Bellocchio si è voluto prendere con Sangue del mio sangue: "Ma discorso della libertà è sempre molto sobrio," frena il regista. "Il film ha una sua forma piuttosto scandita in tempi, senza gratuità, accelerazioni o fantasticherie. Ma la sua forma libera, giocosa, è venuta da sé: uno o rimbambisce o cerca di divertirsi con quello che fa, cerca di rispondere al piacere del suo lavoro, e questo è il film che è nato da questo divertimento."

Figure centrali del film sono le donne, anche perché Bellocchio pensa che "gli uomini siano dei poveracci, e che le donne siano invece molto migliori. Quel carattere, quella forza, quella vitalità che ho raccontato nel film, personalmente tendo ad attribuirle più alla donna che all'uomo: ma non ho giustificazioni di tipo filosofico per questa posizione, è solo la mia esperienza che me lo dice, la mia inclinazione."
Non poteva poi mancare un scontatissimo accenno alla religione, da sempre uno dei temi importanti del cinema di Bellocchio, qui però più blando che altrove: "Mi chiedete ancora del mio rapporto con la religione? Io sono un anarchico sempre più moderato, non mi vedo partecipare a manifestazioni violente, ma certo è che il potere mi ha dato e mi dà fastidio. Ieri però la Chiesa era una cosa, oggi un'altra, con un Papa che - ce lo ricordano di continuo - è più a sinistra della sinistra. Ma ora non fatemi passate per convertito eh, perché non lo sono per nulla."



Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming