Schede di riferimento
Interviste Cinema

Luca, la Pixar si tuffa in Italia e ce la racconta col suo stile

Luca, la nuova fatica Pixar diretta dall'italiano Enrico Casarosa, ci viene raccontato nella conferenza stampa internazionale dall'autore e dal cast originale.

Luca, la Pixar si tuffa in Italia e ce la racconta col suo stile

Esclusivamente su Disney+ in streaming dal 18 giugno, Luca è l'ultima avvolgente fatica Pixar, esordio alla regia di un lungometraggio dell'italiano Enrico Casarosa, già autore del corto La Luna nel 2010, story artist su molti film della casa di Emeryville. In una conferenza stampa internazionale, Enrico, la producer Andrea Warren e le voci originali Jacob Tremblay, Jack Dylan Grazer, Maya Rudolph, Jim Gaffigan ed Emma Berman ci hanno fatto attraversare rapidamente alcuni aspetti fondamentali del 24° lungometraggio animato Pixar.
Luca è la storia dell'omonimo giovane mostro marino, che vive nelle acque vicine alla città immaginaria di Portorosso alle Cinque Terre: è incuriosito dal mondo degli umani, ma è l'amico Alberto, più coraggioso di lui, a spingerlo a uscire sotto sembianze umane. Seguiranno mille piccole grandi avventure.

Luca: il coraggio, l'amicizia, l'estate

Enrico Casarosa ci spiega che Luca è stato attivato dai suoi ricordi: "Ero un ragazzino di 11 anni timido, protetto, il mio migliore amico mi trascinava nei guai, ho pensato al modo in cui troviamo noi stessi attraverso le amicizie. E alla metafora del salto dalle scogliere alte: ci vuole qualcuno che ti spinga giù."  Luca è la cronaca di quella ricerca che accomuna tutti, la ricerca di un equilibrio con se stessi, senza dimenticare la resilienza ben incarnata dalla bambina Giulia, tenace anche quando è data puntualmente per perdente. Per Jacob Tremblay, doppiatore originale di Luca, c'è nel suo personaggio, a dispetto dei suoi timori, una curiosità di esplorare ciò che la madre gli proibisce ("Lasciar liberi i tuoi figli è il passo più difficile", commenta Maya Rudolph, voce di mamma Daniela), una voglia di libertà nella quale è facile immedesimarsi, dopo le restrizioni del Covid. La sfida a se stessi per Grazer, voce di Alberto, è proprio nel tema della soppressione del dubbio, a volte salutare ma a volte una palla al piede quando devi prendere la vita di petto: Alberto incarna per Luca questa libertà.
Luca si ambienta in un'estate italiana totalizzante, luminosa, colorata, indimenticabile. Nella conferenza stampa gli autori e i membri del cast hanno riportato la mente a quelle passate estati, ma la considerazione più bella l'ha lasciata Jim Gaffigan, doppiatore di papà Lorenzo ("di buon cuore, non disinteressato, solo distratto"): "Da adulti ci aspettiamo tanto dall'estate, l'inseguiamo per due settimane di ferie, da piccoli è proprio sinonimo di libertà: era proprio figo essere bambini!"

Luca: lo stile e la volontà che gli hanno dato vita

Luca è un film Pixar in tutto e per tutto, condotto da Enrico Casarosa con un occhio alla pianificazione meticolosa e un altro alla leggerezza dell'improvvisazione: il copione è stato seguito fino a un certo punto, perché Enrico ammette di aver lasciato liberi gli attori di aggiungere o levare qualcosa durante le registrazioni (che, lo ricordiamo, nell'animazione ad alto budget vengono realizzate prima delle animazioni). Non sono mai state messe in discussione però le radici dell'idea: Enrico aveva realizzato che la Pixar non aveva mai raccontato "bambini [maschi, ndr] che facevano i bambini e basta", in quel periodo della vita pre-sentimentale e pre-romantico. Il suo film è solo un altro tassello di una pluralità di voci, esperienze e culture che la Pixar vuole rappresentare. Il prossimo Turning Red di Domee Shi avrà come protagonista una bambina che sta per diventare adolescente, fornendo un ulteriore punto di vista sull'esistenza, ci ricorda Casarosa.
Esteticamente la parola d'ordine per il design del film era negare le linee nette (a partire dal protagonista, "La sua testa ricorda un lecca-lecca!"), cercare il calore ovunque si potesse, con un'attenzione particolare all'ambientazione nell'immaginaria Portorosso, che come ci ricorda la produttrice Andrea Warren era un "personaggio a sé". Per riprodurre al meglio le Cinque Terre, Casarosa ha condotto due "spedizioni" pixariane in Italia, al primo giro con lo scenografo e gli sceneggiatori, al secondo con i direttori artistici e i direttori della fotografia. Naturalmente, questi viaggi sono stati assai piacevoli, Andrea non lo nega: "Sembriamo turisti strambi, la gente ci vede fotografare le cose più strane, ma lo facciamo per cogliere lo spirito di un luogo. Certo poi mangiare il gelato artigianale è una tale fatica..."
La colonna sonora di Luca spiazza: Gianni Morandi e Mina? "Ho pensato che un film estivo richiamasse l'idea delle canzoni che manda la radio, e c'è qualcosa di particolare e irresistibile nel pop italiano degli anni Cinquanta e Sessanta, il compositore Dan Romer poi pensa fuori dagli schemi, e si sentono echi di Nino Rota e Nicola Piovani".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming