Schede di riferimento
Interviste Cinema

La voce di Sansone si racconta

Come un cane ti cambia statura. E' giocato tutto sulla differenza di taglia questo esperimento di doppiaggio canino affidato a Pupo e poco importa se si sprecano le battute del tipo "recitare da cani", perchè è lo stesso cantante italiano, voce del maxi Sansone, a giocarci su.

La voce di Sansone si racconta

La voce di Sansone si racconta

Come un cane ti cambia statura. E' giocato tutto sulla differenza di taglia questo esperimento di doppiaggio canino affidato a Pupo e poco importa se si sprecano le battute del tipo "recitare da cani", perchè è lo stesso cantante italiano, voce del maxi Sansone, a giocarci su.

Esuberante come il danese a quattro zampe protagonista del film di Tom Dey, Pupo ha preso al volo l'occasione che gli permetteva di sperimentare una cosa nuova in un periodo di seconda giovinezza. Di questa avventura ha parlato in conferenza stampa nella piacevolissima cornice di Lipari, scelta dalla Fox per presentare il suo listino e tenere a battesimo alcuni titoli. "E' stato impegnativo doppiare un cane che non si zittisce mai", tutt'altra cosa rispetto allo scoiattolo Hammy ne La gang del bosco, un piccolo ruolo per il quale Pupo aveva inventato una voce.

Effettivamente Sansone combina disastri senza tregua e ci fa continuamente pertecipe dei suoi pensieri, a volte umani, a volte canini, a volte liberatori. Goffo, indisciplinato e generoso Sansone è il vero collante della famiglia Winslow. Questo danese di 90 chili, simpatica creazione fumettistica di Brad Anderson datata 1954, nel film è alle prese con il trasferimento in California e la difficile integrazione nel parco per cani più eclettico che esista.

Pupo, che il cane l'ha avuto a sua misura, "Flick, uno yorkshire" - dice ridendo - non si ritiene un grande appassionato di cani ma un amico rispettoso. Certamente però in questo film "sono gli animali ad insegnare qualcosa agli uomini, Sansone è migliore di noi, soprattutto non è così ipocrita", e la morale semplicemente condivisibile è prestare attenzione alle persone che amiamo. Il cantautore e presentatore toscano parla del suo impegno facendo autocritica "è stato un lavoro difficile, ora che ho risentito alcuni passaggi mi sono accorto che potevo fare meglio", mentre del doppiaggio originale di Owen Wilson dice "certamente l'ho ascoltato, ma per la versione italiana si è scelto di fare un lavoro diverso".

Reduce sanremese in coppia con l'amico principe di Savoia, Pupo scherza sul loro sodalizio artistico "se torna la monarchia mi ha promesso un ministero", a chi invece gli chiede di collocarlo in questa pellicola cinofila risponde senza esitare: " A Emanuele Filiberto gli avrei fatto doppiare l'afgano". Pupo prosegue raccontando i suoi progetti futuri "ad agosto voglio tornare con una serie di concerti nel mio Paese. Sanremo mi ha fatto rivenire la voglia e poi all'estero non ho mai smesso". E se questo è il Pupo cantante, il Pupo doppiatore ad un'ipotesi sul cinema risponde "non mi sento pronto per fare l'attore", ma chi una volta Boncompagni definì "la risposta italiana a Sting", potrebbe riservare altre sorprese.

Sansone, nelle sale il prossimo 13 agosto, è una commedia per famiglie con una folla gaia di razze canine, con altrettanti accenti e provenienze diverse, perchè dall'alano, al chihuahua parlano tutti, ma Sansone ha l'ultima parola.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming