Interviste Cinema

La peggior settimana della mia vita - incontro con i protagonisti

Indomito lui, Fabio De Luigi, indomita anche lei, Cristiana Capotondi, sono entrambi usciti vivi e molto sorridenti dalla nuova commedia presentata oggi e in uscita il prossimo 28 ottobre in 400 copie. Si chiama La peggior settimana della mia vita.

La peggior settimana della mia vita - incontro con i protagonisti

La peggior settimana della mia vita - incontro con i protagonisti


L'evento per eccellenza nella vita di due innamorati potrebbe arrivare con qualche imprevisto di troppo, potrebbe tramutare l'attesa in una girandola di eventi difficile da domare se, come in questo caso, il futuro sposo è Fabio De Luigi.
Indomito lui, indomita anche lei, Cristiana Capotondi, sono entrambi usciti "vivi" e molto sorridenti dalla nuova commedia presentata oggi e in uscita il prossimo 28 ottobre in 400 copie. Si chiama La peggior settimana della mia vita.

Come enuncia il titolo, Paolo, il protagonista prossimo alle nozze, sommerà una tale quantità di passi falsi, imbarazzi e sgradevoli sorprese, da considerare pessima la settimana che lo conduce all'altare. I modi, le occasioni, i complici (Alessandro Siani), i sospetti (Chiara Francini) e gli ostili (i di lei genitori Monica Guerritore e Antonio Catania) non faranno che rendere più dolce un imprescindibile lieto fine.
"La sceneggiatura era un orologio" - ha detto Cristiana Capotondi - "così è stato davvero un grande piacere poter interpretare un ruolo con accenti comici ben definiti, ma insieme garbato e raffinato, una struttura comica costruita con classe".
La scrittura, a proposito, è opera di chi non abbiamo ancora nominato, ovvero Alessandro Genovesi, lo sceneggiatore di Happy Family (nonché autore dello spettacolo che ne è alla base), che debutta dietro la macchina da presa e scrive il copione a quattro mani con il suo primo attore De Luigi.
"E' quel genere che in America definiscono cringe comedy. Il tipo di drammaturgia che si sviluppa attraverso un continuo di situazioni imbarazzanti" - spiega Genovesi - "ecco, io ho sempre amato quel genere di comicità, meno legata alla battuta isolata o all'equivoco di un momento, piuttosto invece ottenuta attraverso un crescendo di situazioni e dialoghi che ti avvicinano al protagonista con sempre maggior divertimento". Per questo ha scelto gli interpreti con un'attenzione sia alla fisicità di ognuno per dei credibili legami di famiglia, sia alle caratteristiche personali che li avvicinavano al ruolo specifico.

Sembra il solito luogo comune, specialmente per set di questo genere, parlare di buon umore e ottimo clima di lavorazione, ma gli interpreti assicurano che in questo caso c'era il reale rischio di vedere "degli scarti", per quanti ciak hanno dovuto cestinare causa improvvise risate. Una delle "vittime" dell'incauto De Luigi è Monica Guerritore: "la scena del gulash, che Fabio non voleva mangiare, non riuscivo proprio a terminarla". In una insolita e piacevole veste brillante (la mamma di Cristiana Capotondi stressata dai preparativi delle nozze), l'attrice ha accolto la proposta del film con sorpresa e gratitudine: "vedi, la svolta e un ruolo diverso in carriera può arrivare in ogni momento".

Ispirato a una serie inglese di successo della BBC (The Worst Week of My Life), il film di Genovesi mantiene un tono leggero e delicato, giocando contemporaneamente al rilancio per l'intera durata. "Il personaggio di Fabio crea degli incredibili guai" – dice la futura sposa sullo schermo – "non pensa a lunga scadenza, ma prova a mettere delle toppe temporanee che invece si rivelano enormi buchi sulle pareti. In questo ruolo Fabio è bravissimo, creativo e coinvolgente". Inoltre non è solo, perché un'ottima spalla e valido aiuto per creare scompiglio e disordine è Alessandro Siani, il suo testimone. L'attore napoletano alla domanda sul suo personale contributo per il personaggio di Ivano conferma la spontaneità: "sì ognuno di noi ha messo qualcosa, a piacere, c'erano pochi soldi..."
Cura nei dialoghi, cura estetica e una personale scelta per le ritmiche del film chiudono il cerchio: "la musica è fondamentale e io ero attratto da sonorità che vanno verso lo swing, dunque con tempi leggermente sfalsati rispetto alla musica normale, cosa che mantiene più sveglia l'attenzione". Per questo Genovesi ha pensato che Andrea Mingardi e Arisa fossero perfetti per seguire questi ritmi, "inoltre sul set, come coppia di nuova generazione, mi hanno sorpreso."

Insomma questa peggior settimana è stata per tutto il gruppo, al contrario, una ben miglior esperienza comprovata. E Fabio De Luigi che candidamente ci ha detto "io in effetti sono un ansioso, credo di non aver ancora affrontato il matrimonio proprio perché questo grande evento non saprei come gestirlo", magari, forte del buon finale, prenderà coraggio.



Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming