Interviste Cinema

L'intervista con Jean-Louis Trintignant ed Emmanuelle Riva, protagonisti di Amour

I due attori ultraottantenni parlano del film di Haneke, vincitore della Palma d'Oro a Cannes.

L'intervista con Jean-Louis Trintignant ed Emmanuelle Riva, protagonisti di Amour

L'amore non ha età. Una frase vera che sentiamo dire da bambini, molto prima di provare l'amore sulla nostra pelle e di sentirne graffi e carezze. Le vediamo, ne leggiamo, le sognano e a volte le viviamo, ma raramente le associamo alle persone anziane. Chissà perché. Eppure non hanno età.

“La sensualità è raccontata con i corpi giovani” dice Jean-Louis Trintignant durante l'intervista individuale allestita in un hotel di Roma. “Non si racconta mai l'amore dei vecchi, nonostante i vecchi amino molto. Non amiamo noi stessi, ma amiamo molto”.
L'attore ottantunenne, tra i più grandi del cinema francese, racconta di essere tornato sul set per Michael Haneke. “Per lui avrei girato qualunque storia e questa che aveva scritto mi andava bene” continua Trintignant. “Facevo tutto quello che mi diceva di fare. Ricordo che a volta mi chiedeva come avrei fatto questa o quella scena, io avevo qualche idea, rispondevo, e lui diceva... no! Non è assolutamente così! Me la spiegava e capivo subito che avesse ragione”.

Emmanuelle Riva, 83 anni, che aveva recitato con Trintignant la prima volta nel 1965 in Io uccido, tu uccidi di Gianni Puccini, ha accettato la parte di protagonista femminile per essere “implicata emotivamente”. “Dopo aver letto la sceneggiatura ho fortemente desiderato fare il film” spiega l'attrice. “Questa storia d'amore riguarda tutti noi, uno per uno, non c'è via di fuga. Gli esseri umani hanno un grande bisogno di amare”.
Con l'estremo candore di chi sa le cose perché le ha vissute tutte, Emmanuelle Riva sottolinea sorridendo che “chi non ama soffre, chi ama soffre comunque, c'è sofferenza ovunque e allora è meglio soffrire amando”. L'amore è il grande soggetto di poeti e scrittori, così come la morte, aggiunge. Ed è curioso come nella lingua francese il suono di amore e morte, “l'amour” e “la mort”, cambi di una sola vocale.

Trintignant ricorda il momento della cerimonia di premiazione al Festival di Cannes. “Ci avevano detto di tornare sulla Croisette perché avevamo vinto un premio, ma non sapevamo quale” racconta ridacchiando. “Quando dal palco hanno annunciato il premio per il migliore attore ho fatto per alzarmi, poi ho sentito il nome di un altro. Però è andata molto meglio con la Palma d'Oro”.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming