Interviste Cinema

Jerry Calà ed Eva Henger presentano Torno a vivere da solo

Jerry Calà torna al cinema con il seguito (o quasi) del suo cult Vado a vivere da solo. Per il lancio del film, dal 5 dicembre in sala, l’attore e regista ha incontrato la stampa al cinema Warner Moderno di Roma.

Jerry Calà ed Eva Henger presentano Torno a vivere da solo

Jerry Calà ed Eva Henger presentano Torno a vivere da solo

“Più che fare un sequel, ho voluto riallacciarmi al primo film di grande successo della mia carriera oltre che il primo che ho fatto da solo” esordisce Jerry Calà alla conferenza stampa di Torno a vivere da solo, da lui scritto, diretto e interpretato. Ovviamente il film al quale si riferisce è Vado a vivere da solo di Marco Risi del 1982, diventato oggi un cult come molte altre commedie degli anni 80. “E così ho pensato che mentre allora erano i ragazzi che volevano scappare di casa per conquistare la libertà” continua l’attore, “oggi il fenomeno esteso è il divorzio con la conseguente separazione delle famiglie”.

A 57 anni, Calà torna dunque a vivere da solo lasciando moglie e figli in una storia che non demolisce il concetto di famiglia allargata. “Io vivo questa situazione benissimo con Mara (Venier), che non a caso chiude il film” dice Calà alludendo alla sua ex coniuge, “siamo amicissimi, lei con mia moglie, io con suo marito, con la figlia Elisabetta e con il vero padre di lei”. L’attore e regista sostiene che l’amore finisce in una coppia, ma non c’è ragione perché finiscano l’affetto o la confidenza.

Qualcuno in sala solleva dubbi sugli spettatori dei film anni 80 che non sono più gli stessi, ma Calà risponde di aver “sempre avuto un pubblico abbastanza trasversale, perché il bello del cinema è la longevità. È da due anni per esempio che escono in edicola collane con i miei film e i giovani di oggi se li vanno a cercare” forse perché è un genere che non si fa più come una volta, dice l’attore.

Eva Henger sottolinea il suo ruolo comico nel quale tanto la TV quanto il cinema l’abbia rilanciata in questa nuova carriera artistica. Nel film compare anche la figlia dell’attrice, Mercedes, ma il cast si valorizza grazie alla presenza di Tosca D’Aquino, Enzo Iacchetti, Randi Ingerman e nientemeno che Don Johnson, “un vero professionista che mi aspettavo viziato come sono un po’ tutti gli attori americani” rivela Jerry Calà, “ma lui non ha fatto capricci… vabbè solo qualcuno”.

Ma da regista il timore reverenziale l’ha avuto soprattutto nei confronti di Paolo Villaggio “che io ritengo uno dei grandi maestri della comicità italiana”. Secondo Calà, nelle parti meno comiche e più sentite, “il testo è andato dietro a lui piuttosto che lui dietro al testo”.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo