Interviste Cinema

Interviste al cast di Manuale d'amore 3

Il Manuale d'amore diretto da Giovanni Veronesi arriva a 3. A Roma in occasione della presentazione del film che uscirà il 25 febbraio c'è il cast al completo, tranne la guest star tanto attesa, Robert De Niro

Interviste al cast di Manuale d'amore 3

Interviste al cast di Manuale d'amore 3


Il Manuale d'amore diretto da Giovanni Veronesi arriva a 3. A Roma in occasione della presentazione del film che uscirà il 25 febbraio c'è il cast al completo, tranne la guest star tanto attesa, l'Attore tra gli attori che ha accettato nel film di parlare in italiano (e pensare in inglese). Ma lui, Robert De Niro, dopo Sanremo e Fazio ha concluso la parentesi italiana. Tutti comunque hanno parlato e chiesto di lui.
Giovanni Veronesi del resto è rimasto talmente contento che, senza farsi pregare, annuncia: "mi dovrete sopportare per altri due manuali, voglio arrivare fare un pentalogo sui sentimenti, mantenendo sempre lo stesso sguardo grottesco e ironico". Ma su eventuali altre star internazionali non si è sbilanciato.
Questo per certi versi è il più semplice dei tre manuali dice Veronesi, anche se alla domanda "possiamo sottotitolarlo croce e delizia di ogni età?", viene preceduto da Verdone che risponde "si, dove però la croce sono quasi sempre io". Effettivamente l'episodio di mezzo, "Maturità", si fa nuovamente forza della maschera comica di Carlo Verdone messo con grande divertimento in difficoltà dal regista toscano e messo ancora una volta in mutande, come tiene a sottolineare l'attore romano, che qui è affiancato da Donatella Finocchiaro.

"Sono un affermato conduttore televisivo, sposato e molto innamorato di sè, che a causa dell'incontro e tradimento con una affascinante pazza scatenata perde la calma e la dignità". La "pazza" (bipolare) sarebbe Donatella Finocchiaro, ad un piacevole esordio nella commedia: "Eliana, il mio personaggio, ha una doppia vita, è seducente ma anche pericolosa e ricattatrice" e l'oggetto della sua ossessione è appunto Carlo Verdone. "Sul set Carlo è un ciclone, un’esplosione di idee, un grande improvvisatore alla continua ricerca di nuovi dettagli". Poi se invece di trovare un dettaglio si prende una porta dell'ascensore in faccia, il fatto che sia De Niro a dartela cambia le cose "vuoi mettere la soddisfazione - dice Carlo - che puoi mandarlo a quel paese, quando mi ricapita".

Prima della "Maturità" c'è la "Giovinezza" e chi meglio del trio Scamarcio/Chiatti/Solarino, per interpretare quel capitolo che per Veronesi è "il più personale", per i luoghi dove si svolge (in terra toscana vicino al mare), le atmosfere e gli attori che ha messo a contorno. Riccardo Scamarcio, avvocato a un passo dalle nozze con la bella Solarino, viene travolto dalla vulcanica Laura Chiatti, conosciuta durante una trasferta di lavoro.
"Quasi travolto anche sul set" dice Scamarcio, che racconta quanto sia spericolata Laura al volante. Ne vale comunque sempre la pena poichè lo stesso attore ammette che, nonostante i bagni fuori stagione, non gli sono mai mancati incontri ravvicinati con belle donne (vedi la Bellucci nel precedente capitolo) : "Eh sì la scena di notte con Laura è stata dura, faccio un lavoro difficile, adesso poi che Giovanni ha detto di voler fare altri due manuali mi dovrò prestare..." poi continua dicendo di essere contento del risultato: "trovo che il nostro episodio sia pieno di ironia, freschezza e anche poesia". Valeria Solarino elogia l'opportunità e il suo ruolo "mi ha reso felice interpretare finalmente una ragazza solare, dolce, un personaggio più vicino al mio modo di essere".

Arrivando all' "Oltre", l'episodio finale, quello di un amore in età avanzata, che ti sorprende e cambia nuovamente la vita, non essendoci Bob ce lo raccontano i suoi colleghi e protagonisti di questa tenera storia. Monica Bellucci, colei che fa perdere la testa al tranquillo professore americano, descrive la star americana come un uomo molto dolce e affascinante, ha mostrato "un'inedita italianità e tutti sul set erano innamorati di lui". Mentre tutti erano innamorati di De Niro, De Niro (la parte folklore italiano non poteva mancare) si è innmorato delle mozzarelle di Battipaglia. Fonti certe, ovvero Michele Placido, che nel film interpreta il simpatico e invadente portiere dello stabile romano (e papà di Monica Bellucci), ha dovuto promettere a Bob un carico quotidiano nel periodo di Cannes. Comunque vizi culinari a parte anche Placido ha parlato di come De Niro sia entrato in contatto con il resto degli attori con molta semplicità e quotidianità, e "sul set era sempre preparatissimo". Si è fatto dirigere, ha recitato in italiano...potere dei baci e della mozzarella di Bufala.




Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming