Schede di riferimento
Interviste Cinema

Federico Moccia racconta il suo nuovo film, Amore 14

In attesa di vedere il suo prossimo Amore 14, che il 30 ottobre arriverà nei cinema con ben 450 copie, abbiamo potuto scambiare alcune riflessioni con lo scrittore e regista Federico Moccia.

Federico Moccia racconta il suo nuovo film, Amore 14

Federico Moccia racconta il suo nuovo film, Amore 14

Dopo il successo commerciale del suo esordio Scusa ma ti chiamo Amore, lo scrittore Federico Moccia torna alla regia con Amore 14, ancora una volta film tratto da un suo romanzo. Protagonista della storia è la tredicenne Carolina, che si trova ad affrontare le prime esperienze sentimentali e di conseguenza entrare nel mondo vertiginoso degli adolescenti.

Rispetto ai precedenti lavori di Moccia, il target si è quindi decisamente abbassato: “E’ vero, è una cosa che avevo in programma da tempo: Volevo infatti raccontare quell’età specifica che segna il passaggio all’età successiva, quella dove si inizia a prendere coscienza del proprio corpo, delle proprie sensazioni,e si inizia a viverle con una maggiore pienezza. Credo che Carolina rispecchi questo, ed insieme alle sue amiche ci regali uno spaccato giovanile variegato ma molto preciso.”

Amore 14 è un film tutto al femminile, dove i ragazzi vengono adoperati come mere “funzioni” per raccontare l’universo delle tre amiche: “La chiave di interpretazione che volevo raffigurare era infatti prettamente femminile: si tratta infatti di un universo che a quell’età è molto più confuso, variegato ed emozionante di quello dei ragazzi, che a tredici ani sono ancora fondamentalmente dei bambini ed hanno altri interessi. La narrazione è quella di Carolina, è la sua storia che volevo raccontare, e per farlo nel modo più preciso e commovente possibile ho scelto di immergere totalmente il film nel suo mondo.” Una cosa interessante del film è che mescola classi sociali e formazioni culturali molto differenti tra loro: “Ma la realtà di oggi è proprio questa. A tredici anni tutti i ragazzi si somigliano, vestono allo stesso modo ed adoperano gli stessi accessori. E’ negli anni successivo che secondo me le differenze si acuiscono, ma nel periodo delle scuole medie ormai è difficilissimo distinguere i giovani in base alla ricchezza ed al livello culturale delle loro famiglie.”

Come ha scelto invece il cast del film, formato da attori alle prime esperienze al cinema affiancati da caratteristi più compassati? “Io quando faccio il cast di un film cerco sempre di trovare delle persone che si avvicinino il più possibile al ruolo ed al carattere che sto cercando. Nel caso di Veronica Olivier ho infatti ritrovato in lei quella freschezza e quella spontaneità proprie di una tredicenne, anche se lei è più grande (19 anni, ndr). Lo stesso vale per le altre due sue amiche Beatrice Flammini e Flavia Roberto, che invece sono più giovani di lei e più vicine ai loro personaggi. Poi in realtà il divario che c’è con attori notevolmente più esperti come ad esempio Pamela Villoresi, Pietro De Silva o Riccardo Garrone cerchiamo di equilibrare con l’armonia sul set e con la partecipazione collettiva di un progetto comune. Sotto questo punto di vista è assolutamente importante avere anche un cast tecnico di valore. Ad esempio Marcello Montarsi alla fotografia mi ha aiutato altissimo a costruire un’estetica precisa per Amore 14, ma allo stesso tempo anche fresca ed adatta alla storia che volevo raccontare.”

Questo in sintesi il pensiero di Federico Moccia, che dal 30 ottobre cercherà di incontrare il favore del pubblico più giovane con il suo nuovo Amore 14, distribuito dalla Medusa in ben 450 copie in tutta Italia.



  • Critico cinematografico
  • Corrispondente dagli Stati Uniti
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming