Interviste Cinema

Eclipse - la conferenza stampa a Roma di Kristen Stewart e Taylor Lautner

Tra il divertito e l'intimidito, come due ragazzi sorpresi e lusingati dal can can che provocano, le due stelle della saga di Twilight si sono presentate alla stampa romana per parlare dell'attesissimo Eclipse.

Eclipse -  la conferenza stampa a Roma di Kristen Stewart e Taylor Lautner

Eclipse - la conferenza stampa a Roma di Kristen Stewart e Taylor Lautner


Tra il divertito e l'intimidito, come due ragazzi sorpresi e lusingati dal can can che provocano, le due stelle della saga di Twilight si sono presentate alla stampa romana per parlare dell’attesissimo Eclipse.

"Tra quelli della serie Eclipse era il mio libro preferito, e per il nostro film vale lo stesso," esordisce Taylor Lautner, l'atletico Jacob. "È un film dove il pericolo e l’azione aumentano, la posta in gioco è più alta, il triangolo amoroso tra me, Edward e Bella. Non vedo l'ora che lo vediate."

"Inizalmente Bella credeva di aver capito tutto," aggiunge Kristen Stewart, occhi bassi e risative nervoso-annoiate. "Invece qui, in Eclipse, apre davvero gli occhi sulla sua situazione, su Jacob e su Edward. Ed è verissimo, il triangolo amoroso ora diventa più vero e completo."

Immancabile per i due giovani interpreti la domanda relativa a lavorare sul film con un nuovo regista, David Slade, quello di Hard Candy e di 30 giorni di buio. "Lavorare con registi nuovi è sempre bello e diverso," sostiene l'attrice. "Sul set impari a conoscerli come registi e come uomini, la dimensione del rapporto è complessa. È difficile però dire cosa sia cambiato rispetto ai due film precedenti. Quel che è certo è che David ci ha fatto lavorare molto, lui voleva imprimere un marchio molto personale al film. E c’è da dire che il cambio continuo è un bene: con lo stesso regista c'era il rischio che ci adagiassimo su facili posizioni, che ci impigrissimo come attori."

Anche Lautner è d’accordo: "Dopo aver recitato lo stesso personaggio per tanto tempo, un nuovo regista ti aiuta a non avere uno sguardo preconfezionato su quel che devi fare, ad arricchire sempre il punto di vista del personaggio." Ma come è cambiato, Jacob, in questi anni? "Jacob è cambiato molto nel corso dei film. All'inizio era un cuorcontento, un tranquillo; in New Moon è iniziato a cambiare e in questo Eclipse è maturato quasi del tutto. Ora è a suo agio con quello che è."

Anche Bella è cambiata, sostiene la sua interprete: "Per Bella questo film è sull'abbandono, sul lasciarsi andare a qualcosa di sconosciuto e spaventoso. Non ha più la concezione idealistica e romantica dell'amore che aveva ad esempio nel primo film. Sta crescendo, non è più una ragazzina. Per me è sempre stato divertente interpretare Bella: lei è una ragazza strana ma lo è in maniera personale. È sempre se stessa, e forse il motivo per cui è tanto amata è proprio questo. È forte, è cool, ha la capacità di imparare dai propri errori, per tanti che possano essere. Non importano gli errori che fai ma come ne affronti le conseguenze."

Stewart e Lautner poi si sono detti felici della decisione della Summit di dividere Breaking Dawn in due film distinti, che come noto verranno affidati alla regia di Bill Condon. "Già come attori noi siamo fortunati," racconta la prima, "perché possiamo cercare di inserire nei nostri personaggi quello che abbiamo amato di più nei libri. E la decisione di dividere Breaking Dawn in due ci dà ancora più spazio, per lavorare con più profondità sulla storia e sui personaggi, sulle sfumature." "È stato difficile costringere i primi libri in film di due ore al massimo. E sarebbe stato impossibile farlo per un libro come Breaking Dawn. E quindi sono molto contento del fatto che verrà diviso in due," ha aggiunto il secondo.

Ma come vivono i due attori il rapporto con i fan e con la loro incredibile celebrità? "Per prima cosa non credo che questi film siano solo per ragazzini," dice Lautner. "Credo che tutti vi si possano identificare. Quello che spero che i più giovani prendano da noi, da Jacob ad esempio, è la sua perseveranza, il suo combattere sempre per quello che vuole."

"Da un certo punto di vista sarebbe lusinghiero che per molti fan io rimanga per sempre bella," ha sostenuto la Stewart negando la paura di rimane imprigionata in un ruolo. "Vorrebbe dire che ho fatto bene il mio lavoro. Ma non tutti nel mondo sono fan hardcore della serie. E sono stata fortunata abbastanza in questi anni di fare altri film, di affrontare altri ruoli.”

Entrambi poi concordano che gli svantaggi della loro celebrità, la mancanza di privacy e via dicendo, sono ampiamente compensati dalla fortuna di poter fare un lavoro amato e dalla libertà di scelta di cui oggi godono. "E poi basta comportarsi con intelligenza, sul cosa, dove, come e quando," ride Lautner.

Libertà di scelta che i due giovani interpreti stanno comunque sfruttando ampiamente: in attesa di girare Breaking Dawn, la Stewart sarà sul set di On the Road diretta da Walter Salles, Lautner invece girerà con John Singleton il thriller d’azione Abduction.

Vi ricordiamo che oggi, giovedì 17 giugno, a partire dalle 17h30 potrete seguire in diretta sul nostro sito (e in contemporanea su Coming Soon Tv) l'incontro di Kristen e Taylor con i fan italiani. Basta cliccare qui per accedere alla pagina dello streaming.



  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming