Carlo Verdone si sente Sotto una buona stella: non mi aspettavo di durare così tanto

-
1
Carlo Verdone si sente Sotto una buona stella: non mi aspettavo di durare così tanto

“È stato un parto molto lungo questo film. C’erano tante bozze, ma un produttore che mi diceva “se lo vuoi fare, fallo” non era proprio motivante per me. Abbiamo faticato molto a trovare l’idea finché ho ripescato una paginetta piena di appunti, scritti con Pasquale Plastino ancor prima di Posti in piedi in paradiso. Stavolta Aurelio De Laurentiis ha detto “mi piace” e finalmente siamo partiti”. Questa è la genesi di Sotto una buona stella, così come la racconta Carlo Verdone in conferenza stampa.

Il film è la storia di uomo benestante che perde il lavoro e si ritrova con i figli ventenni a carico in casa sua. Non si è mai curato di loro, ma l’improvvisa dipartita dell’ex moglie lo fa ripiombare nei suoi doveri di padre. “È un film che racconta le fragilità del momento. Io senza realtà non so lavorare, ho sempre osservato e raccontato alla mia maniera” continua Verdone. “Qualche volta sono stato bravo, altre volte meno, ma posso dire di essere sempre stato onesto”.

Sotto una buona stella segna la prima collaborazione di Carlo Verdone con Paola Cortellesi. L’attrice è presente in conferenza e spiega che “con lui si ha la sensazione di lavorarci da anni. C’era una conoscenza e una confidenza tale con il personaggio, che ho sempre ammirato in tutti i suoi film, che non mi rendevo conto di lavorarci su un piano professionale per la prima volta. Sul suo set c’è serietà, rigore, ma con lui si lavora in grandissima rilassatezza. Lo consiglio a tutti”.

“Non mi aspettavo di durare così tanto” confessa apertamente Verdone che a 64 anni ha alle spalle una trentina di film e la responsabilità di essere stato e di essere tutt’oggi un pilastro della commedia italiana. “Ho fatto tanti personaggi e ora voglio essere circondato da altri attori, fare film corali. Voglio i giovani intorno a me, i giovani mi danno energia come hanno fatto Lorenzo Richelmy e Tea Falco” che interpretano i suoi figli nel film.







(foto di Paolo Gaetani)



Antonio Bracco
  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento