Interviste Cinema

Bentornato Presidente: secondo Claudio Bisio "è un film rivolto a quelli che si sono stufati dell'odio reciproco"

105

Il sequel della commedia del 2013, diretto da Giancarlo Fontana e Giuseppe G. Stasi, uscirà al cinema il 28 marzo.

Bentornato Presidente: secondo Claudio Bisio "è un film rivolto a quelli che si sono stufati dell'odio reciproco"

A distanza di sei anni dalla primo accidentale incarico istituzionale di Benvenuto Presidente, il buon Peppino Garibaldi alias Claudio Bisio ritorna in politica in modo meno fortuito. Diciamo che diventare questa volta Presidente del Consiglio dei Ministri, un po' se l'è cercata. Il produttore Nicola Giuliano di Indigo Film e lo sceneggiatore Fabio Bonifacci (entrambi autori del soggetto) in questo tempo hanno cercato di immaginare quali sviluppi potesse avere un sequel. Peppino al parlamento europeo poteva sembrare un naturale seguito delle sue surreali vicende, ma alla fine è stata la realtà, come spesso accade, a dare il suggerimento più logico. Lo stallo governativo dopo il voto del 4 marzo dell'anno scorso ha convinto gli autori che la strada giusta era quella: Peppino Garibaldi doveva diventare il premier del paese.

Bentornato Presidente!, in uscita il 28 marzo grazie a Vision Distribution, è una commedia che fa in parte un ritratto del paese, in parte un riflesso e in parte un auspicio affinché le cose possano funzionare e funzionare bene. E per questo è anche un film di fantascienza. Come dicono in conferenza stampa i due giovani e bravi registi, “è stata un po' una chiamata alle armi, un modo di rispolverare il passato televisivo quando la satira non faceva incazzare nessuno”, parole di Giuseppe G. Stasi, “e senza dubbio è stata l'occasione per sdrammatizzare un po', perché c'è un clima teso in politica e il film è un selfie della situazione attuale”, parole di Giancarlo Fontana.

Claudio Bisio è felice di riprendere i panni di un personaggio che definisce “naif, ma non puro” perché pecca di egoismo e di disinteresse sociale, ma ne elogia l'onestà “come in quella scena quando alla domanda di un giornalista dico che non so la risposta e che mi informerò. Ecco, questa cosa credo di non averla mai sentita dire da politici passati e presenti”. Sarah Felberbaum eredita la Janis che nel primo film fu di Kasia Smutniak e la descrive come “una donna che può avere una famiglia e anche un lavoro importante, che vuole essere ascoltata dall'uomo che le è accanto” anche usando modi un po' brutali ma efficaci.

La satira politica c'è e si vede nei tratti degli esponenti dei tre partiti, chiaramente costruiti su Salvini, Di Maio e... qualcuno di sinistra, interpretati da Paolo Calabresi, Guglielmo Poggi e Marco Ripoldi. “Salvini e Di Maio non si arrabbieranno, anzi abbiamo cercato di dargli un'umanità che non so se gli appartiene”, dice tra le risate della sala Calabresi. “Più che persone singole raccontiamo, un'umanità e non credo che sia una cosa politico, piuttosto è un modo di essere e devo ringraziare i registi per avermi dato la possibilità di interpretare qualcosa di così felicemente lontano da me”, aggiunge Poggi. “La situazione politica fa talmente ridere che alla fine oltre alla lacrima, e spero dopo la risata, arrivi anche il pensiero: ma io cosa faccio per contribuire?”, chiude Ripoldi.

Nel cast c'è anche Pietro Sermonti in un ruolo tecnico, un vero potente che opera nell'ombra e che “sfrutta l'incompetenza degli altri per i suoi interessi” e se "nel primo film c'era la dittatura dei sondaggi, qui c'è la dittatura dei social in cui persone magari amabili sono costrette a star dietro allo storytelling mediatico". È di Bisio la frase che riassume il nocciolo di Bentornato Presidente!: “È un film rivolto a quelli che si sono stufati dell'odio reciproco, in un mondo dove anche i social network non aiutano, è un film che definirei anti-cattivista”.



  • Giornalista cinematografico
  • Copywriter e autore di format TV/Web
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming