Schede di riferimento
Interviste Cinema

Abel Ferrara al Noir in Festival: "Il film perfetto sono 90 minuti di puro cinema"

73

Ospite della giornata di chiusura e destinatario del Noir Honorary Award alla carriera, il regista ha incontrato il pubblico.

Abel Ferrara al Noir in Festival: "Il film perfetto sono 90 minuti di puro cinema"

Il grande, anzi grandissimo, protagonista dell'ultima giornata del Noir in Festival è Abel Ferrara, che appena arrivato a Como ha chiesto una mappa della città e se n'è andato a zonzo per strade e stradine, prima di raccontarsi in un incontro moderato da Giorgio Gosetti.
A guardarlo, il regista de Il cattivo tenente, Re di New York e Fratelli ha l'aria serena, quasi pacificata. Il suo modo di intendere il cinema è cambiato, e anche di percepire la vita, vissuta ora con il giusto e sereno distacco tipico di un buddista. Però ci sono cose che fanno davvero arrabbiare l'americano del Bronx innamorato di Pier Paolo Pasolini, per esempio le persone che tentano di appicicargli un'etichetta, perché lui odia essere ingabbiato in definizioni e categorie e anela alla libertà in ogni sua forma. Destinatario Noir Honorary Award alla Carriera, Ferrara ha incontrato il pubblico e i giornalisti al Teatro sociale di Comoe ha parlato della sua infanzia, dei suoi progetti futuri e del suo film ideale.

L'infanzia nel Bronx
Il Bronx in cui sono cresciuto era un posto magico, bello, sicuro. Nonostante fosse abitato da mafiosi, non era un luogo di crimini, perché anche i malavitosi vivevano pacificamente. Provengo da una famiglia mista, mia madre era irlandese e mio padre italiano. Nessuno dei due era benestante. Le mie radici italiane vengono dalla Campania e dalla campagna. Mia madre da piccola era già orfana e ha vissuto durante la Grande Depressione a New York, dove ha conosciuto la povertà. La povertà fa parte del mio DNA, la violenza non c'entra con la mia infanzia.

Cos'è il cinema?
Quando si mette la macchina da presa davanti alla realtà e si comincia a girare, la realtà viene ricalibrata, rielaborata. Il cinema cos'è? E’ ciò che si fa con il tempo e con lo spazio, quindi è un atto creativo, è diverso dal sogno, dai ricordi, dalla memoria, anche se, essendo una forma d'arte, in effetti ha a che fare con il sogno e con la memoria. L'immagine modifica la realtà, che viene poi ulteriormente manipolata attraverso il montaggio o gli effetti speciali.

I personaggi e la loro essenza
Quando penso ai miei film, mi accorgo che non sono così differenti dai documentari. Per esempio quando abbiamo fatto il film Pasolini, Willem Dafoe era certamente Pasolini, ma era anche Willem con la sua vita, il suo cuore e la sua anima. Quest’inverno girerò con lui e con Isabelle Huppert un film intitolato Siberia e in questo momento sto lavorando alla sceneggiatura insieme a Chris Zois, che è anche uno psichiatra. Nel lavoro di scrittura teniamo conto dei personaggi e della loro più profonda essenza essenza. Quando si fa un film, l'essenza del personaggio non va mai dimenticata, soprattutto se si tratta di un personaggio vero, e in questo caso l'essenza è fatta anche di foto e di ricordi. Tornando a Pasolini, quando abbiamo costruito il personaggio, avevamo a disposizione la sua biblioteca, i suoi abiti, le sue cose. Questi ricordi del suo passato erano importanti e siamo partiti da là, e poi abbiamo sognato, tenendo però sempre conto della psiche di Willem.

Il film ideale
Quando penso di metttrmi al lavoro, quando sono nei posti dove devo cominciare a girare, il film per me inizia fuori dalla logica, fuori dal pensiero. Per me forse la sceneggiatura migliore, il film perfetto equivale a novanta minuti di puro cinema, il resto sono tutte stronzate.

Piazza Vittorio
Qualcosa può sfuggire quando si butta la macchina da presa in mezzo a un intero vicinato, a un intero quartiere. Dopo aver girato trenta ore, abbiamo prodotto un film di 75 minuti, è ovvio che alcune cose sono restate fuori. Però, quando si è trattato di montare, abbiamo fatto le scelte giuste. Il film giusto è il film che fai, è il film che aiuta a trovare la verità, che ti suggerisce come deve venir fuori. Io sono buddista e quindi cerco di guardare i film e le cose restando fuori da me stesso, dalle intenzioni e dai desideri. Per Piazza vittorio, il film che è venuto fuori era quello giusto e quindi sono soddisfatto del risultato.

Le etichette
Non accetto le etichette, mi fa arrabbiare quando mi dicono: sei buddista, sei cattolico, eccetera. Ognuno di noi può cambiare, può avere più cose nell’anima. Quando dico che sono buddista cosa pensano le persone? Che ho schiacciato un bottone e sono passato da una religione a un'altra? Non è così. Nessuno è una cosa sola. Chris Zois, per esempio, è un grande esperto di tossicodipenze e mi ha aiutato quando avevo problemi con la droga, ma io non gli ho mai chiesto aiuto in quanto professionista, è sempre stato un grande amico e un prezioso collaboratore per la scrittura dei miei film.

Abel Ferrara e il noir
Ho fatto dei noir, per esempio The Addiction, che era un film di vampiri ed è l'esatto opposto di Siberia perché per quel film, come in tutti gli altri film di genere, c'erano molte regole da rispettare e guai a infrangerle. I nostri vampiri, come tutti gli altri vampiri, non dovevano riflettersi negli specchi, detestavano la luce del sole, dormivano nelle bare. Rispetto il genere e quando l'ho percorso sono stato disciplinato, ora però non potrei mai fare un film così, e nemmeno un noir. Mostrare armi e di killer mi sembrerebbe assurdo, inverosimile, non crederei mai all'attore che prende in mano una pistola e fa finta di sparare.

Una definizione di noir e il Noir in Festival
Non so dire con chiarezza cosa sia il cinema noir. Come ogni altro genere, torna utile quando devi trovare i soldi per finanziare un film. Per sostenrti economicamente un produtore ha bisogno di capire che storia narrerai, e il noir è un'ottima modalità di racconto. Se questo festival non l'aveste chiamato Noir In Festival e e l'aveste considerato solo un'occasione di incontro per artisti desiderosi di condividere le proprie esperienze e di parlare del proprio lavoro, probabilmente non avreste ottenuto i finanziamenti.



  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming