Schede di riferimento
Interviste Cinema

2Night: Matilde Gioli, Matteo Martari e Ivan Silvestrini presentano il film alla Festa del Cinema di Roma

195

Il regista e gli attori parlano di approccio alla vita, riprese in macchina e di Roma.

2Night: Matilde Gioli, Matteo Martari e Ivan Silvestrini presentano il film alla Festa del Cinema di Roma

Unico italiano in concorso di Alice/Panorama, 2Night è un film low-budget tutto in una notte che racconta il girovagare in macchina per le strade di Roma, alla ricerca di un parcheggio, di un ragazzo e una ragazza. Diretto da Ivan Silvestrini e interpretato da Matilde Gioli e Matteo Martari, è anche un’esplorazioni di sentimenti contraddittori, insicurezze dei trentenni di oggi e dei meccanismi bellissimi e inconsapevoli che permettono a due individui sconosciuti di comunicare veramente. A presentarlo alla Festa del Cinema di Roma c’erano sia il regista che i protagonisti, che hanno parlato innanzitutto e del loro rapporto con la città eterna.

"Io sono di Mliano" - ha detto la Gioli - "e vivo là, e vengo a Roma solo per lavoro, sto meglio a Milano, la preferisco, e poi sono mammona. Roma è complicata, per questo film l’abbiamo vista addormentarsi, abbiamo avuto un rapporto intimo con la città. Mentre ero nelle vie romane, mi sono accorta di stare in un posto che parla, abbiamo avuto bei dialoghi Roma ed io, e poi la ringrazio perché ci ha regalato tanta bellezza e romanticismo".

"Io a Roma ci vivo poco" - ha spiegato invece Martari -  “e se questo film fosse stato girato nella mia Verona, non si sarebbe potuto fare perché il parcheggio l’avremmo trovato subito. Roma è magica, ha i suoi pro e contro, sto imparando ad amarla e rispettarla".

Il personaggio che interpreta Matilde Gioli ha un rapporto piuttosto disinibito con il sesso e un approccio schietto alla vita. L’attrice un po’ si riconosce in questa donna e nelle sue modalità di "adescamento": "Ho assistito spesso ad approcci che cominciavano in questa maniera per finire in un altra. E’ un bel percorso per i ragazzi che si conoscono in 2Night, è un viaggio, una trasformazione. Il mio approccio alla vita è abbastanza strong, però mi capita spesso di sciogliermi in qualcosa di più romantico".

2Night è il remake di un film israeliano che ha lo stesso titolo. Ivan Silvestrini ha raccontato come e quando è entrato a far parte del progetto: "Il mio coinvolgimento è avvenuto quando mi è stata presentata la sceneggiatura. Tel Aviv è una città più aperta di Roma, quindi i temi che si raccontavano erano universali. Ho subito capito che in questo film c’era la possibilità di comprimere all’interno della notte tutte le fasi di una relazione di coppia: l’attrazione, la passione, il sentimento, il tentativo di resistere insieme".

Ovviamente, la sfida più grande del film è stata girare sempre dentro e fuori dall’automobile in cui la vicenda si svolge: "Quando abbiamo cominciato il film" - ha narrato il regista - “io e il direttore della fotografia abbiamo inventato il codex silvestrinianum: tutte le riprese possibili da fare in quella macchina. Certo, abbiamo scelto una macchina grossa, spaziosa, col tettuccio apribile, che ci permettesse ogni tipo di scena. Che fatica, però, il tempo era sempre troppo poco, avevamo un camera-car che si è rotto subito e Matteo ha guidato effettivamente per tutto il tempo con le luci sparate in faccia".

Per gli attori non è stato semplice reggere sulle proprie spalle un intero film. L’esperienza, per quanto impegnativa, è stata tuttavia di crescita per entrambi, come ha rivelato la Gioli: "Ho avvertito un grosso senso di responsabilità, io sul set sono molto giocosa, è il mio modo di fare, però per questo film sono dovuta diventare un pochino più seria, perché noi reggevamo tutto quanto e non potevamo distrarci. Però sono cresciuta e l’esperienza è stata meravigliosa".

Silvestrini ha chiuso l’incontro con la stampa senza fare i complimenti ai suoi attori: "Matteo lo considero una mia creatura, l’ho diretto nel suo primo lavoro di finzione sul web due anni fa, all’epoca mi colpì molto perché era un fico, aveva tutto un suo mondo, un suo tormento. Matilde l’avevo vista nel film di Virzì e la aspettavo, ho capito subito che era una creatura speciale".

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
Schede di riferimento
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Suggerisci una correzione per l'articolo