Diego Abatantuono biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
NASCE A: Milano
IL: 20/05/1955

Diego Abatantuono

Attore. Nato e cresciuto al Giambellino, quartiere della periferia milanese. Il padre Matteo, è un calzolaio originario di Vieste (Puglia) mentre la madre Rosa, milanese, è addetta al guardaroba del Derby, il cabaret milanese di proprietà degli zii di Diego, che ha visto la nascita artistica di personaggi come Massimo Boldi, Teo Teocoli, Enzo Jannacci, I Gatti di Vicolo Miracoli. E' proprio al Derby che Diego muove i primi passi nel mondo dello spettacolo, prima come semplice addetto alle luci e direttore di scena e in seguito sul palcoscenico come protagonista riuscendo a imporsi con il personaggio del trapiantato pugliese, torvo e dalla parlata imbastardita, duro ma in fondo ingenuo. Dopo una serie di piccoli ruoli cinematografici, apparizioni in Tv e spettacoli di cabaret, si trasferisce a Roma ed entra in contatto con i fratelli Vanzina. Arriva così, nel 1981, il suo primo ruolo da protagonista sul grande schermo in "I Fichissimi" diretto da Carlo Vanzina, seguìto da una serie di film in cui ripropone il personaggio del 'terrunciello'. Alla metà degli anni '80 decide di abbandonare questa maschera e si dedica al teatro con discreto successo. Torna sullo schermo nel 1986, in veste completamente rinnovata di attore serio e drammatico con "Regalo di Natale" diretto da Pupi Avati, che gli vale il Nastro d'argento come miglior attore non protagonista. Alla fine degli anni '90 nasce il sodalizio artistico con il regista Gabriele Salvatores e i due fondano la casa di produzione 'Colorado records'. Diego riesce ormai a misurarsi con soggetti più impegnativi, esprimendo una tale varietà di sfumature interpretative che vanno dalla commedia al dramma. Film come "Marrakesh Express" (1989) e "Turnè" (1990) lo portano all'attenzione del pubblico e della critica, ma la notorietà arriva soprattutto con "Mediterraneo" (1991) che vince l'Oscar per il miglior film straniero. Oltre a Salvatores, nel corso della sua carriera l'attore ha lavorato con Steno, Pupi Avati, Ettore Scola e Luigi Comencini, ma anche con la nuova generazione di registi italiani come Marco Risi, Daniele Luchetti, Leone Pompucci, Carlo Mazzacurati e Cristina Comencini. E' apparso anche in diverse produzioni televisive tra cui nel 1987 la miniserie diretta da Alberto Negrin "Il segreto del Sahara" e la serie de "Il commissario Corso" diretta da Gianni Lepre e nella fiction "Il giudice Mastrangelo" (2005 e 2007).

Filmografia
Area Paradiso (Area Paradiso)
  • ANNO: 2012
  • Regista
I Babysitter (I babysitter)
Zootropolis (Zootopia)
Belli di papà (Belli di papà)
Lascia un Commento