Alicia Vikander biografia

Qui puoi conoscere la carriera e le curiosità sulla sua vita privata, leggere le notizie più recenti, trovare tutti i premi vinti e guardare le foto e i video.

share
NASCE A: Göteborg, Svezia
IL: 03/10/1988

Alicia Vikander

Figlia di un'attrice teatrale e di uno psichiatra che si sono separati quando lei aveva due mesi, cresciuta come figlia unica della madre da un lato e come parte della grande, nuova famiglia del padre dall'altro, Alicia Amanda Vikander è nata il 3 ottobre del 1988 a Göteborg, in Svezia. È lì che, a sette anni, inizia a recitare stabilmente a teatro e in musical, e a 9 a studiare danza presso la Royal Ballet School. La danza la porterà a Stoccolma, e in giro per il mondo, e nella capitale svedese inizia a recitare per la tv, divenendo popolare per una serie di Tomas Alfredson dal titolo En decemberdröm.
Mentre alcuni infortuni mandano in frantumi i suoi sogni di ballerina, cresce la passione per la recitazione: e dopo la fine del liceo, non s'iscrive alla facoltà di legge che l'aveva ammessa per fare l'attrice a tempo pieno.

Arriva così una popolarità ancora maggiore, con la serie tv Andra Avenyn, andata in onda dal 2007 al 2008, e l'anno successivo anche il debutto cinematografico: da protagonista di Pure (Till det som är vackert), film di Lisa Langseth nel quale interpreta una giovane receptionist appassionata di musica che s'innamora di un direttore d'orchestra. Grazie a Pure, Alicia vince prestigiosi riconoscimenti in patria (compreso l'Oscar svedese come migliore attrice) e lo Shooting Star Award assegnato dal Festival di Berlino: dove tornerà nel 2012 nei panni di protagonista del dramma in costume Royal Affair, al fianco di Mads Mikkelsen e diretta dal danese Nikolaj Arcel.

La stella di Alicia Vikander è ormai lanciata, e non solo all'interno dei confini scandinavi: sempre nel 2012 la vuole Joe Wright a interpretare Kitty nel suo Anna Karenina, mentre l'anno successivo è Bill Condon a sceglierla per Il quinto potere, il film su Julian Assange e Wikileaks nel quale la svedese interpreta Anke Domscheit-Berg. Così, dopo un nuovo film di Langseth, Hotell, e un paio di titoli minori (Generazione perduta e Son of a Gun), ecco che per Alicia arriva il primo ruolo hollywoodiano: quello del non fortunatissimo fantasy Il settimo figlio.

È però il 2015, l'anno d'oro di Alicia Vikander, quella che la fa apparire sulle mappe di tutti gli appassionati di cinema del mondo: e non solo per l'inizio della relazione, invidiatissima, con Michael Fassbender. Non solo interpreta il ruolo dell'intelligenza artificiale Ava in Ex Machina di Alex Garland, e quello di Gerda Wegener in The Danish Girl di Tom Hooper (ottenendo un Oscar per quest'ultimo, e nomination per entrambi i ruoli ai BAFTA e ai Golden Globe), ma è anche protagonista femminile di Operazione U.N.C.L.E. e voce narrante del documentario Ingrid Bergman: In Her Own Words, che sembra quasi voler indicare un passaggio ideale di testimone tra la diva svedese di ieri e quella di oggi e di domani.
Un domani che appare già ricco d'impegni, quello di Alicia Vikander, che è diventata testimonial di Louis Vuitton e adora Marion Cotillard, Isabelle Huppert e Jennifer Lawrence. La vedremo presto in film come Bourne 5 (per il quale ha rinunciato ad Assassin's Creed e al film con Tom Hanks The Circle, adattamento del romanzo di Dave Eggers), al fianco di Christoph Waltz in Tulip Fever, nel Submergence diretta da Wim Wenders e in quel The Light Between Oceans di Derek Cianfrance che fu galeotto per lei e Fassbender. E chissà che non possa, come si vocifera, diventare anche la prossima Lisbeth Salander cinematografica.

Filmografia
Jason Bourne (Jason Bourne)
La luce sugli Oceani (The Light Between Oceans)
Ex Machina (Ex Machina)
Lascia un Commento