Viva la libertà

share

Viva la libertà

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
  • Currently 4/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie del tuo voto

VOTO COMINGSOON
  • Currently 4,5/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

VALUTAZIONE

8.5/10 - 300 voti

Il film racconta del segretario del principale partito d'opposizione, Enrico Oliveri. E' in crisi e i sondaggi per l'imminente competizione elettorale lo danno perdente. Una notte, dopo l'ennesima contestazione, Oliveri si dilegua, senza lasciare tracce. Negli ambienti istituzionali e del partito fioccano le illazioni, mentre l'eminenza grigia del segretario, Andrea Bottini, e la moglie Anna si arrovellano sul perché della fuga e sulla possibile identità di un eventuale complice. E' Anna a evocare il fratello gemello del segretario, Giovanni Ernani, un filosofo geniale.

CRITICA:

Roberto Andò porta sullo schermo il suo romanzo premio Campiello, “Il trono vuoto”, e con leggerezza e profonda verità dipinge, grazie al classico éscamotage dello scambio di persona, un ritratto della vita politica nel nostro paese più efficace – e divertente – di quello che si otterebbe con decine di saggi critici e dotte conferenze. Merito anche della straordinaria performance bifronte di Toni Servillo che supera se stesso, coadiuvato da un ottimo cast, in un memorabile tour de force, col coraggio, la vivacità e l'intensa verità che appartengono a chi, a teatro, è abituato a indossare la maschera e a mostrare il volto. (Daniela Catelli)

SOGGETTO:

Tratto dal romanzo "Il trono vuoto" edito da Bompiani.

Il Cast

Vedi Tutti