Poster
VOTO DEL PUBBLICO
  • Currently 4,2/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie del tuo voto

VALUTAZIONE

8.4/10 - 15 voti

Nikita, una giovane punk e drogata, per aver ucciso freddamente un poliziotto durante una rapina compiuta da alcuni suoi amici delinquenti, è condannata all'ergastolo. La donna viene però prelevata dai servizi segreti francesi, che, dandola ufficialmente per morta, la costringono invece a diventare un killer spietato per missioni particolarmente difficili, durante le quali occorre un agente che sappia uccidere qualunque vittima, abilmente e a sangue freddo. Dopo un apprendistato durissimo durato tre anni, sotto la direzione di Bob, un intransigente maestro, Nikita, ormai ventitreenne, viene messa alla prova in una situazione difficilissima, nella quale si dimostra molto efficiente, uccidendo alcune persone in un ristorante, e riuscendo poi a fuggire e a salvarsi. Bob, che le dimostra un certo affetto, le dà un nuovo nome, dei documenti, delle pistole e la copertura di un falso posto di infermiera in un ospedale. Nikita continua così le sue missioni di morte.

  • FOTOGRAFIA: Thierry Arbogast
  • MONTAGGIO: Olivier Mauffroy
  • MUSICHE: Eric Serra
  • PRODUZIONE: GAUMONT, GAUMONT PRODUCTION, PARIS - C.G. GROUP TIGER CINEMATOGRAFICA ROMA
  • DISTRIBUZIONE: PENTA DISTRIBUZIONE - PENTAVIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO (PEPITE)
  • PAESE: Francia, Italia
  • DURATA: 115 Min
  • FORMATO: SCOPE A COLORI

CRITICA:

"La lunga sequenza iniziale, con la macchina da presa che sembra impazzita, tanto si muove per tallonare i personaggi, è un piccolo capolavoro. Il ritmo è vertiginoso; l'ambiente cupo, quasi metafisico, vagamente ispirato alla "science fiction". Poi il film prende una cadenza diversa, meno veloce ma sempre ben condotta. Lo spettacolo, infine, ha la meglio su tutto il resto. Ha ragione Chabrol. Questi nuovi registi non vogliono cambiare niente. Però fanno un cinema strepitoso, furbo, avvolgente, in grado di inchiodarti due ore sulla poltrona." (Claudio Siniscalchi, La Rivista del Cinematografo)

NOTE:

DAVID DI DONATELLO 1991 PER MIGLIORE ATTRICE STRANIERA AD ANNE PARILLAUD.

Il Cast

Vedi Tutti