LE CENERI DI ANGELA

share

ANGELA'S ASHES

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
  • Currently 4,3/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie del tuo voto

VALUTAZIONE

8.6/10 - 15 voti

Brooklyn, 1935. Angela, madre di quattro figli, è sconvolta dal dolore per la prematura morte dell'ultima nata. Il marito Malachy, dedito al bere, perde regolarmente i lavoretti che gli capitano. Frank, il maggiore dei figli, cerca di proteggere i più piccoli. Costretta dalla miseria, la famiglia McCourt torna allora in Irlanda dalla nonna materna. A Limerick affittano un piccolo e mal ridotto appartamento. Malachy è malvisto dai parenti di Angela perché è di Belfast e non educa i figli secondo la religione cattolica. In seguito a carenze di cibo e di carbone, i gemellini Oliver ed Eugene muoiono, e tuttavia Angela trova la forza per una nuova maternità e per ottenere un appartamento più grande. Intanto Frank va a scuola, fa la prima comunione, va al cinema a vedere James Cagney. Ma il padre spende al pub i pochi soldi che arrivano, e allora Frank comincia a lavorare come carbonaio. Per poco però, perché la polvere di carbone gli provoca una terribile congiuntivite. La situazione peggiora: Malachy sparisce, la nonna muore, i McCourt vengono sfrattati. Frank va a vivere dallo zio Pat, trova un impiego come fattorino, si innamora di Teresa, una ragazza malata di tisi, poi conosce la signora Finucane, la strozzina del villaggio. Quando costei muore, Frank trova del denaro a casa sua, lo prende, si ubriaca al pub, capisce che sta per seguire le orme del padre. Allora compra i biglietti per la nave e parte alla volta di New York. Alla vista della Statua della Libertà, capisce che la sua vita può finalmente cominciare.

CRITICA:

"Alan Parker è un brillante regista a corrente alternata. Può fare cose molto belle come ?The Commitments?, belle come ?Evita? o insensate come ?Morti di salute?. In ogni caso nessuno gli può negare un grande mestiere e una speciale bravura nel dirigere i ragazzi. Eppure, anche se il libro pullula di ragazzi e del loro modo di vedere e di parlare, doveva capire che ?Le ceneri di Angela? era un romanzo da lasciar perdere, o, perlomeno, che arrivando sullo schermo avrebbe perso in maniera drammatica". (Irene Bignardi, 'la Repubblica', 12 febbraio 2000)

NOTE:

- NOMINATION 2000 PER LA MIGLIORE COLONNA SONORA.- IL LIBRO DI FRANK MCCOURT HA RICEVUTO IL PREMIO PULITZER PER LA SAGGISTICA ED E' RIMASTO PER 117 SETTIMANE NELLA CLASSIFICA DEI LIBRI PIU' VENDUTI FATTA DAL NEW YORK TIMES.

SOGGETTO:

LIBRO OMONIMO DI FRANK MCCOURT

Il Cast

Vedi Tutti