Girl 6 - sesso in linea

share

Girl Six

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
  • Currently 4/5 Stars.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Grazie del tuo voto

VALUTAZIONE

8/10 - 2 voti

Judy, attrice teatrale di colore, non ama i compromessi. Così, quando il celebre regista Quentin Tarantino le chiede, durante un provino, di spogliarsi, sia pur parzialmente, lei rifiuta con grande sconcerto di Murray, il suo agente. Judy le prova tutte: volantinaggio per corsi di informatica; comparsa cinematografica; particine teatrali. delusa approda al mondo delle hot-line, paga alta, orario non gravoso, nessun contatto, se non telefonico, col pubblico. Lil, la direttrice dell'azienda, una mulatta esperta e protettiva, si accorge che "Girl Six" (questi il nome assunto da Judy) ha molte capacità interpretative. Superato l'imbarazzo iniziale con l'aiuto di "Girl 39" ben presto essa diviene la preferita degli utenti, tanto pervertiti quanto infantili e frustrati. Invano l'amico e vicino di casa Jimmy, collezionista di celebri firme sportive, tenta di frenare il crescente entusiasmo di "Girl Six" per il lavoro. Ed invano l'ex marito, cleptomane inguaribile, tenta di riavvicinarsi a lei, pregando anche Jimmy di fargli da intermediario. Dopo aver ceduto alla tentazione di incontrare un affezionato cliente texano che le dà un appuntamento al quale non si presenta, Judy decide, stressata e consigliata da Lil, di concedersi una pausa. Ne approfitta per mettersi in proprio con un'altra hot-line di operatrici autonome; ma un maniaco riesce a scoprire il suo indirizzo. Judy si rifugia da Jimmy e gli confida che intende lasciare New York per recarsi a Los Angeles. Salutano affettuosamente anche l'ex marito, che si rende conto di non avere più spazi con una nuova figura di donna che gli era completamente sconosciuta, Judy parte per Hollywood. Qui rifiuta nuovamente di spogliarsi per un nuovo provino e si avvia con passo deciso, sul Sunset Boulevard, verso una nuova vita.

CRITICA:

" Girl 6 non è un capolavoro ma è un film da 6 abbondante forse da 7 meno meno. " Bravo persino Tarantino (di solito intollerabile in queste sue comparsate anfetaminiche), ed è stupendo John Turturro, assurdo agente capellone anch'egli, guarda un po', ossessionato dal telefono." (L'Unità, Alberto Crespi, 6/6/96)

NOTE:

REVISIONE MINISTERO MAGGIO 1996

fonte "RdC - Cinematografo.it"

Il Cast

Vedi Tutti