Effetti collaterali, Hansel & Gretel, Snitch, il cecchino e tutte le novità al cinema

25
Poster

Effetti collaterali

Proprio quando suo marito, dopo quattro anni di pena per insider trading, viene scarcerato, la giovane Emily cade nuovamente preda di una brutta depressione. Dopo un maldestro tentativo di suicidio, finisce in cura da uno psichiatra, che per aiutarla le prescrive dei farmaci. Gli effetti collaterali, però, si fan sentire forti, ed Emily finirà per l'accoltellare il marito durante uno stato di sonnambulismo. Il suo medico si darà da fare per non farla condannare per omicidio, ma anche ottenuta l'infermità mentale le cose si andranno complicando sempre di più.
L’illusione di una vita perfetta, l’evento imprevisto che arriva a spazzare via tutto, le strategie di riscossa che si mettono in atto per riconquistare ciò che (a torto o a ragione) si ritiene esser proprio di diritto.
È intorno a questo che gira quello che potrebbe essere l’ultimo film da regista cinematografico di Steven Soderbergh, un giallo di chiara ispirazione hitchcockiana, nel quale l’americano continua il suo sottile percorso autoriale all’interno della grande industria hollywoodiana. Un film che conferma l’attenzione maniacale e un po’ fighetta del regista per ogni dettaglio formale e narrativo, e che proprio nei dettagli e nelle aree apparentemente periferiche della narrazione trova un senso che sia più di quel che il la trama in senso lineare gli regala.

Trailer - Recensione - Videorecensione - Trovacinema

 

 

Hansel & Gretel - Cacciatori di streghe

Hansel e Gretel, sopravvissuti all'incontro con la strega mangiabambini che hanno bruciato nel suo stesso forno, una volta cresciuti fanno di questo in apparenza fortuito incidente la base del loro lavoro, in cui sono delle vere e proprie star. Assunti dal sindaco di un villaggio dove diversi bambini sono scomparsi, i due vengono subito osteggiati dall'ottuso sceriffo del luogo.  Con l'aiuto di  una strega bianca, un aspirante cacciatore di streghe e un troll, combattono ad armi pari la potente e malvagia Muriel e scoprono qualcosa che ignoravano sulla loro infanzia.
Arriva sui nostri schermi l'ennesima fiaba live action, rivista e corretta per i gusti di un pubblico contemporaneo e non infantile. Calcando l'acceleratore sulle cupe atmosfere delle fiabe dei Grimm, il norvegese Tommy Wirkola fa il suo debutto hollywoodiano con un action favolistico, i cui protagonisti sono due duri e atletici ragazzoni che girano il mondo in veste di witchbusters. Suggestivo nell'ambientazione, divertente e senza pretese, il film usa molto bene il 3D, anche se alla storia, esile ed elementare, avrebbe giovato qualche combattimento in meno e qualche approfondimento in più.

Trailer - Recensione - Videofeaturette - Intervista a Jeremy Renner - Videorecensione - Trovacinema

 

 

Il cecchino

Il capitano Mattei è a un passo dall’arrestare una famigerata banda di rapinatori di banche, quando un cecchino appostato sul tetto spara contro i poliziotti, per consentire ai suoi complici di fuggire. Ma uno dei rapinatori è gravemente ferito e i piani della banda devono cambiare. I banditi si rifugiano allora presso lo studio di un medico corrotto, e rimandano così la spartizione della refurtiva. Mentre Mattei organizza una feroce caccia all’uomo, per ognuno dei criminali inizia la discesa all’inferno...
Con Il cecchino, Michele Placido ha dichiarato di aver girato il suo Romanzo criminale francese. In realtà, “Romanzo criminale francese” è una definizione ossimorica, dato lo stretto legame di quel film con il nostro paese, sia dal punto di vista contenutistico che da quello formale. Questo, invece, è davvero il polar di Placido, che si è adattato a una sceneggiatura francese, alle regole ben definite di un genere, e non ha nascosto di aver gettato l’occhio, in cerca d’ispirazione, anche dall’altra parte dell’Oceano.
Un film plumbeo e crepuscolare, tanto nella trama quanto nella messa in scena: c’è da dire che Placido la mira la prende anche bene, che osserva i bersagli giusti e ne coglie direzione e forma pur non centrandoli perfettamente.

Trailer - Recensione - Videopresentazione e interviste - Trovacinema

 

 

Snitch - L'infiltrato

Il figlio adolescente di un uomo d’affari viene incastrato per possesso di droga e condannato a 10 anni di carcere. Il ragazzo è innocente, ma per provarlo il padre ha un’unica possibilità: mettersi in gioco. Sotto copertura della DEA, l’uomo si infiltra in una grossa organizzazione internazionale dedita al traffico di stupefacenti per cercare di incastrare il boss e riuscire a scagionare suo figlio.
Lo sceneggiatore e regista Ric Roman Waugh dirige una pellicola emozionante, ispirata a fatti realmente accaduti, raccontati all’interno del documentario della serie Frontline, che mostra come alla base della politica federale contro la droga negli USA, ci sia il tentativo di costringere i carcerati a denunciare i loro complici. Protagonista indiscusso della storia è il wrestler e culturista americano Dwayne Johnson (